Rivista il mulino

Mes sanitario o Sure pandemico?

immagine Nel febbraio scorso gli Stati europei si sono trovati in prima linea nel contrastare la crisi del Covid-19 con massicci aumenti della spesa pubblica. L’Europa ha agito da facilitatore con il programma Pepp (programma di acquisto per l'emergenza pandemica) di acquisti di titoli della Bce, con la sospensione delle regole di bilancio e con programmi di prestiti mirati ad alleviare gli sforzi dei governi nel sostenere i due settori in cui gli effetti della crisi sono stati più violenti, sanità e mercato del lavoro. Nei due casi si è scelto di agire seguendo lo stesso principio: le istituzioni europee si indebitano a condizioni favorevoli per poi girare i fondi ai Paesi membri a un tasso, per alcuni di essi, inferiore a quello di mercato. Tuttavia, la scelta del veicolo è stata diversa. Per il mercato del lavoro si è scelto di ricorrere a un meccanismo nuovo, il Sure (Support to mitigate unemployment risks in an emergency); per la sanità è stato invece adattato il Mes, la banca sovrana stabilita nel 2012 per garantire la stabilità della zona euro venendo in soccorso a Paesi in difficoltà sui mercati finanziari. La scelta di adattare il Mes con una di linea di credito detta “pandemica” all’epoca era stata giustificata dall’urgenza. Nonostante le molte critiche che le operazioni del Mes hanno suscitato sin dall’inizio, si affermava che l’utilizzo di un veicolo già esistente avrebbe consentito di canalizzare rapidamente risorse verso sistemi sanitari allo stremo. Tale considerazione si è rivelata erronea, come molti avevano sottolineato fin dall’inizio. Oggi il Sure è operativo ed eroga fondi ai 17 Paesi che hanno scelto di domandarne l’assistenza, mentre nessun Paese ha fatto ricorso alla linea pandemica del Mes. Il dibattito è stato animato soprattutto in Italia, dove purtroppo contrapposizioni politiche hanno impedito una discussione approfondita. La criticità del Mes avrebbe infatti dovuto essere evidente fin dall’inizio. Di fatto, con la linea pandemica, si pretendeva di trasformare in strumento di solidarietà un veicolo che era invece nato, in seguito alla crisi greca, per evitare che problemi di finanza pubblica di un dato Paese mettessero in crisi la moneta unica [...]

 

in libreria

Paesaggio con rovine

È un libro un po’ sghembo ma pieno di stimoli, Paesaggio con rovine di Generoso Picone (Mondadori). Pubblicato in occasione del quarantesimo anniversario (23 novembre 1980) del terremoto in Irpinia, quando l’autore era un giovane cronista del “Mattino”, il volume è molto più che una rievocazione della più grande tragedia dell’Italia repubblicana [...]

La valle oscura

È tutto fighissimo e, visto da qui, per certi versi lunare. Eppure, se quel che Anna Wiener mette insieme nel suo memoir – appena entrato nella top ten del “New York Times” dei libri dell’anno che sta per finire – è il racconto di un mondo distante anni luce da noi, è anche il racconto di quel che noi siamo diventati, qui, alla periferia dell’impero. [...]

culture

Radicalismo e riformismo

[Cosa (non) insegna la vittoria di Joe Biden all’Italia?] In Italia, la vittoria di Joe Biden (si parva licet) ha acceso la polemica contro il «massimalismo» che caratterizzerebbe l’ala sinistra del Pd o verso chi – come il Forum diseguaglianze e diversità coordinato da Fabrizio Barca – difende e pratica l’idea che la stella polare della giustizia sociale debba essere al centro dell’azione politica della sinistra. [...]

Nuovi legami online

[Interazione telematica e costruzione di nuovi rapporti sociali nella pandemia] Si discute molto delle difficoltà che l’attuale pandemia crea al bisogno di mantenere vivi i rapporti sociali e delle conseguenze sulla coesione sociale che ne possono derivare. Vale la pena, però, riflettere anche sui problemi che essa genera al processo di creazione di nuovi legami, [...]

a scuola

Non perdiamo altro tempo

[Salviamo il futuro dei nostri studenti] La scuola è di nuovo nell’emergenza. Tutti gli studenti e le studentesse delle scuole superiori sono tornati alla didattica a distanza; nelle regioni “rosse”, che aumentano con il passare dei giorni, seguono le lezioni da casa anche gli alunni e le alunne delle seconde e terze medie; [...]

Dieci punti per salvare quest’anno scolastico

Dunque ora le lezioni in presenza sono sospese per le scuole superiori su tutto il territorio nazionale; per le “zone rosse” questa sospensione coinvolgerà anche la seconda e la terza media. Sulla carta fino al 3 dicembre, [...]

cartoline dall'Italia

L'impatto del Covid sui vulnerabili

[Cartolina da Napoli] “O moriamo di fame o moriamo di Coronavirus”, ci ha detto R., abitante del campo di Cupa Perillo a Scampia. Questa frase, dura ma efficace, è la conclusione di una lunga chiacchierata che abbiamo avuto la scorsa primavera, durante la prima fase di lockdown, con una donna rom che abita a Napoli [...]

in Europa

La legge Sécurité Globale

Martedì scorso – mentre la polizia, filmata da attivisti e presenti, finiva di sgombrare a colpi di gas lacrimogeno un campo profughi che “ospitava” circa 2500 persone a Saint-Denis, nel nord di Parigi – decine di manifestazioni si sono tenute nella capitale francese e in altre città della Francia,  [...]

BER: finalmente!

Finalmente il 31 ottobre sarà inaugurato il nuovo aeroporto di Berlino e del Brandeburgo: sabato un aereo della Lufthansa e uno di Easyjet atterreranno insieme sulla pista, dal primo novembre l’aeroporto accoglierà i voli di linea, per quanto il traffico aereo sia “estremamente” ridotto [...]

Una musulmana a Stoccarda

[Dal numero 5/20] Questa è una piccola storia, una come tante qui in Germania. Milioni di persone hanno provato la dolorosa esperienza di essere stranieri (heimatlos) in un Paese nel quale miliardi di persone al mondo vorrebbero vivere [...]

lettere internazionali

Il Tigrai alla guerra

Il concreto rischio di una crisi regionale. Nella notte tra sabato e domenica la capitale dell’Eritrea e in particolare l’aeroporto di Asmara sono stati colpiti da alcuni razzi lanciati dal Tigrai. La guerra che da due settimane è andata crescendo nel Nord dell’Etiopia ha dunque oltrepassato i confini del Paese e rischia di destabilizzare un’intera regione, quella del Corno d’Africa, [...]

La Costituzione cilena

Alla domanda «Quiere usted una Nueva Constitución?» («Vuoi una nuova Costituzione?») il popolo cileno ha risposto «apruebo» («approvo»), decidendo così di affossare la legge politica fondamentale approvata negli anni della dittatura di Pinochet: [...]
 

calendario civile

18 novembre 2010

[Amazon sbarca in Italia] Non è il solito pacco. Con questo slogan affisso sui muri di Roma e Milano il 18 novembre 2010 Amazon sbarcò in Italia. O meglio, si materializzò su un dominio internet italiano, Amazon.it, da cui era possibile ordinare prodotti, appoggiandosi su centri di smistamento al di fuori del nostro Paese. [...]

memoria / memorie

Un ricordo di Andrea Battistini

Il 30 agosto scorso ci ha lasciato Andrea Battistini, un uomo solo, diritto, schivo e forte che molto ha dato al Mulino e a tutti noi. Ha diretto «Intersezioni», è stato socio dell’Associazione e membro del Consiglio editoriale dell’editrice [...]

Sean Connery

Anche se siamo cresciuti con Roger Moore sapevamo che era solo un bravo sostituto. Prima o poi sarebbe ritornato in carica il titolare: “Il mio nome è Bond, James Bond”. Sean Connery, fieramente scozzese, figlio di un camionista e di una cameriera, invece non tornò più e il mito di 007 rimase intatto. Era un eroe della guerra fredda, [...]

fedi e mondo

Fratelli tutti

Ci sono testi che si impongono per la loro novità, lasciando assaporare il gusto di parole e pensieri che portano con sé la freschezza della prima volta. Diverso è il registro della nuova enciclica di papa Francesco, Fratelli tutti, [...]

profilo

Pietro Chiodi

[A cinquant'anni dalla morte di un filosofo partigiano] «Si è dedicato alla filosofia per la stessa ragione per la quale, durante la lotta di Resistenza, fu partigiano combattente: per difendere la libertà e la dignità dell’uomo [...]

Alexandre Kojève

[Dal numero 4/20] Ci sono vite di un’umile classicità conferita dal tempo. Altre sono vissute già perfette. Svolazzanti e sinuose, sottratte dal dominio del normale. E per natura votate a far discutere.È il caso di quella di Alexandre Kojève, [...]