Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Una sacher amara

immagine Poteva andare peggio. Poteva piovere. Così, parafrasando Mel Brooks, si potrebbe commentare il risultato uscito dalle urne per il rinnovo del Parlamento autriaco. Perché rispetto alla vigilia (e al primo exitpoll) i socialdemocratici di Christian Kern sono andati meglio, tenendo la posizione e conquistando la seconda piazza, dietro alla Övp guidata dal trentunenne Sebastian Kurz - il leader popolare dalle idee assai poco moderate, prossimo cancelliere austriaco - ma davanti all’ultradestra di Heinz-Christian Strache (26% dei consensi, più 5% rispetto alle precedenti elezioni). L’Austria, che dopo vari tentativi aveva eletto presidente il professore verde ed europeista Van der Bellen, ieri ha premiato la destra (e punito duramente i Verdi, che rischiano di restare fuori dal Parlamento, ma manca ancora lo spoglio del voto postale e i dati non possono essere considerati definitivi). Le posizioni prese dal futuro cancelliere durante la campagna elettorale gli hanno garantito popolarità e consensi; ma si tratta di posizioni dichiaratamente di destra, che in gran parte condivide con il Partito delle libertà di Strache. L’uno e l’altro sfiorano il 60% dei consensi. Laddove non era riuscito il candidato xenofobo che aveva tentato di conquistare la presidenza della Repubblica austriaca il dicembre scorso (si votò la stessa domenica del referendum costituzionale italiano), Norbert Hofer, sono riusciti Strache e Kurz. Gran parte dei sei milioni e mezzo di austriaci che ieri si sono espressi hanno detto chiaramente di condividere politiche anti-immigrazione, in buona parte anche anti-europeiste [...]

 

il caso italiano

Chi nomina il governatore?

La nomina del governatore della Banca d’Italia è stata attribuita, dal 2005, al potere politico nel momento in cui è stata affidata ad un decreto del presidente della Repubblica, adottato su proposta del presidente del Consiglio dei ministri, sentito il parere del Consiglio superiore della Banca d’Italia.  [...]

Quel confine tra partiti e istituzioni

A pochi giorni dalla scadenza della nomina del governatore della Banca d’Italia il Pd si accoda alla mozione dei 5 Stelle e della Lega presentandone una di censura (implicita) dell’operato della Banca con una (esplicita) richiesta di un rinnovamento delle cariche.  [...]

Un errore, non un crimine

Avrei firmato l'appello sottoscritto da 46 economisti, il cui testo ripubblichiamo qui di seguito, e immagino che così avrebbero fatto molti altri colleghi se avessero saputo dell’iniziativa: l’integrità e la competenza di Ignazio Visco sono fuori discussione. [...]

culture

Poveri che «profumano», poveri che «puzzano»

[Alcune considerazioni sul film "L’intrusa"] Per una curiosa coincidenza ho visto nello stesso cinema di Bologna, a distanza di qualche anno, entrambi i film di Leonardo Di Costanzo: L’intervallo e L’intrusa. Godendomi il privilegio di non dover ricorrere ai sottotitoli, diversamente dagli spettatori in sala, alla fine della proiezione de L'intrusa mi sono domandata se [...]

L'America in ginocchio

Per aver sollevato il pugno chiuso sul podio olimpico dei 200 metri ai Giochi di Città del Messico ‘68 mentre risuonava l’inno nazionale, Tommie Smith e John Carlos furono espulsi dal villaggio olimpico. Subito sospesi dalla squadra statunitense, una volta tornati in patria vennero insultati, minacciati di morte [...]

Una guerra contro le donne

Chi stupra è sempre l’Altro: i neri per i bianchi, i poveri per i ricchi, gli stranieri per gli autoctoni, e viceversa. Lo stupro è ciò che distingue “il noi”, gli uomini che sposiamo, da “gli altri”, gli uomini che stuprano. Lo stupro, nonché l’accusa di stupro, segna un confine. [...]

cartoline dall'Italia

Ancona

[>> viaggio in Italia]Fra le tante città medie del nostro Paese, quelle attorno ai centomila abitanti, Ancona è una delle più suggestive e notevoli. Suggestiva per il suo aspetto naturale. Il suo nome deriva da Ankòn, che in greco significa «gomito», e in effetti la città appare come una penisola [...]

Campobasso

[>> viaggio in Italia]Non v’è dubbio che nell’immaginario collettivo, fuori ma anche entro i confini del Molise, alla città di Campobasso si faccia fatica ad associare un’idea diversa da quella di piccolo e periferico capoluogo di una regione e di una provincia del Centro Sud, scarsamente abitate e a impronta prevalentemente rurale. Si tratta di una percezione radicata e diffusa, [...]

lettere internazionali

Washington
16/10/2017

Una nuova direzione nelle relazioni Usa-Iran. «La nostra politica estera ha un giudizio molto chiaro sulla dittatura iraniana, il suo supporto al terrorismo e la sua persistente aggressività in Medio Oriente e nel resto del mondo». Con queste parole, Donald Trump ha preannunciato un cambio di direzione nelle relazioni diplomatiche tra Stati Uniti e Iran, [...]
 

a scuola

In difesa della cooptazione (e degli onesti)

La recente vicenda dei concorsi di diritto tributario ha riportato all’attenzione delle cronache il tema della selezione del personale universitario. Consultando – per altra ragione – la raccolta di scritti di Luigi Einaudi Lo scrittoio del Presidente [...]

fedi e mondo

«Universitas»: casa comune di tutti

C’è qualcosa nel ministero petrino di Francesco che, per la sua stessa natura, è difficile da delineare a parole. Qualcosa che segna una sorta di rottura o scarto: le cose non stanno più come prima, e di questo riusciamo ad accorgercene in molti. Non si tratta tanto di contenuti, ma di stile d’esercizio del proprio ministero [...]

in Europa

Spagna: una nuova Costituzione

Si ha un bel dire, come ha fatto il premier spagnolo Mariano Rajoy, che il referendum catalano non c’è stato. Giuridicamente è così: quella che si è svolta ieri è una consultazione di fatto, svoltasi fuori da qualsiasi controllo, e non per colpa degli indipendentisti. [...]

in libreria

memoria / memorie

Le sirene del neoborbonismo

Gian Luca Fruci e Carmine Pinto nell’articolo pubblicato su queste pagine hanno ribadito gli argomenti dei tanti autorevoli studiosi, tra cui loro, che hanno stigmatizzato le recriminazioni neoborboniche che da tempo fioriscono a Mezzogiorno, [...]

Un ricordo di Gigi Pedrazzi

[Dal numero 4/2017] Luigi Pedrazzi lascia un segno profondo, una traccia indelebile di una vita straordinariamente generosa. Generosità, ironia, dialogo e leggerezza fondati su un impegno intellettuale, morale, civile e religioso di altissimo livello e straordinaria profondità [...]