Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Il ritorno del Leviatano: paura, contagio, politica

immagine «Fra tutte le sciagure subite fino ad oggi dall’umanità le grandi epidemie hanno lasciato di sé un ricordo singolarmente vivo». Questa affermazione introduce un breve, ma denso, paragrafo di Massa e potere in cui Elias Canetti commenta alcuni memorabili brani di Tucidide che descrivono il disordine (in greco «anomia») provocato dell’epidemia che ha colpito Atene durante la guerra del Peloponneso (430 a.C.). Gli storici della medicina discutono da decenni di quale sia stato l’agente patogeno, probabilmente proveniente dall’Africa, che condusse alla morte un terzo degli abitanti della città attica. Tra le vittime della pestilenza ci fu anche la politica di Pericle, poiché fu ai suoi errori che gli ateniesi imputarono la colpa del flagello che li aveva colpiti. Poco dopo aver perso il potere, lo stesso Pericle si ammalò, e dopo qualche tempo morì. Non c’è dubbio, quindi, che l’epidemia fu uno dei fattori che contribuirono a pregiudicare le sorti politiche di Atene. Qualunque sia stata la causa dell’epidemia descritta da Tucidide, sono gli effetti cumulativi che essa ha generato ad attirare l’attenzione di Canetti: «dapprima solo pochi ne sono colpiti, poi i casi si moltiplicano; dappertutto si vedono dei morti, ed ecco che i morti sono più numerosi dei vivi». Lo scrittore osserva che, a differenza di un terremoto, un evento geologico il cui impatto si palesa immediatamente, un’epidemia si sviluppa, giorno dopo giorno, sotto gli occhi degli esseri umani che ne sono testimoni, che assistono, loro malgrado, al «massiccio progresso della morte». [...]

 

il caso italiano

La sanità italiana tra crisi ed eccellenza

[Dal numero 3/20] Grazie alla Costituzione e alla legge n. 833 del 1978, l’Italia ha potuto affrontare l’emergenza Coronavirus senza aggiungere alla sofferenza e alla paura la preoccupazione del costo di trattamenti che avrebbero potuto essere insostenibili per la gran parte delle famiglie italiane [...]

Una politica industriale per ripartire

[Dal numero 3/20] Una strategia industriale per uscire dal Coronavirus e rilanciare l’economia del Paese deve necessariamente prendere le mosse da due considerazioni di fondo. La prima è che da almeno vent’anni l’Italia cresce meno degli altri Paesi industrializzati [...]

Un nuovo modello di sviluppo

[Dal numero 3/20] Nei prossimi mesi l’Italia si gioca tantissimo del proprio futuro sociale ed economico. È a una svolta improvvisa e drammatica della propria storia. L’esplosione della pandemia, le misure di segregazione e distanziamento sociale e le loro ricadute sociali ed economiche hanno messo di colpo il Paese di fronte a rischi davvero enormi [...]

Centro e periferia: l’emergenza fa cadere il velo

[Dal numero 3/20] Il tema delle relazioni centro-periferia da tempo è diventato, in tutti i Paesi, oggetto di forti tensioni istituzionali, che in qualche caso sfiorano le forme di aperto conflitto. In Italia, in particolare proprio nel corso della gestione dell’epidemia, a molti è parso che tali tensioni abbiano superato il livello di guardia [...]

Contrastare le nuove povertà

[Dal numero 3/20] La pandemia in pochi mesi ha trasformato il volto della società contemporanea e la cambierà ancora negli anni a venire, da molti punti di vista. L’emergenza Covid-19 sta ridefinendo il concetto di rischio sociale e il contesto in cui i rischi «tradizionali», come la povertà, sono collocati [...]

Agricoltura, cibo e salute ai tempi del Coronavirus

[Dal numero 3/20] All’indomani delle celebrazioni della Cinquantesima giornata mondiale della Terra indetta dall’Onu e mentre si dibatte su come debbano essere affrontate le conseguenze della pandemia, appare più che mai necessario discutere del ruolo dell’agricoltura [...]

cartoline dall'Italia

Il doppio movimento dello smart working

[Cartolina da Milano] Finita l’emergenza, la modalità di lavoro che ci ha consentito di sopravvivere durante il lockdown è diventata oggetto di un acceso dibattito. Il potenziale di trasformazione dello smart working [...]

lettere internazionali

Washington
16/6/2020

Biden, quale candidato democratico? Il mondo liberal americano è impegnato a rivalutare la figura del candidato democratico Joe Biden, liberandolo dal nomignolo trumpiano di “sonnolento Joe” e dallo scarso entusiasmo con cui molti democratici ne hanno accolto la candidatura. [...]

Color blind?

[Il sogno americano alla prova di un'America irriconoscibile] “Si potevano vedere i miei amici a gruppetti di due, tre, quattro in un vicolo che si dividevano una bottiglia di vino o di whiskey e chiacchieravano, imprecavano, litigavano, a volte piangevano: [...]

Minneapolis
4/6/2020

Gli afro-americani tra pandemia e proteste. Accantonato un po’ ovunque il mito del “great equalizer” — del virus come livellatore delle differenze di classe del neoliberismo   [...]
 

calendario civile

30 giugno 1984

[Il Napoli acquista Maradona] Era il 30 giugno 1984 quando il Napoli comprava Diego Armando Maradona. Qualche giorno dopo, il 5 luglio, allo stadio San Paolo, di fronte a circa settantacinquemila spettatori festanti il giocatore veniva presentato al suo nuovo pubblico [...]

in libreria

memoria / memorie

Lo Statuto dei lavoratori: spunti di analisi storica

Il 20 maggio ricorreva il cinquantesimo anniversario della legge n. 300/1970, lo Statuto dei lavoratori, quella che con le modifiche subite nel corso del tempo resta ancora la normativa di riferimento per i rapporti di lavoro.  [...]

fedi e mondo

Bergoglio tra seguaci e inquisitori

Il 6 agosto 1959 don Giuseppe De Luca, dotto prete romano al centro di molti circuiti intellettuali e politici, provò a descrivere in una lettera a Montini, espulso dalla curia e confinato a Milano nel momento più torbido del pontificato pacelliano, il clima che si respirava attorno a papa Giovanni, già a pochi mesi dalla sua elezione [...]

profilo

Massimo D’Antona (1948-1999)

[Un ricordo nell'anniversario della morte] L’opera omnia di questo giurista si compone di una monografia (1979) e di una vastissima saggistica. Compresi quelli “minori”, gli scritti sono alcune centinaia: il primo è pubblicato nel 1972, l’ultimo pochi mesi dopo la scomparsa dell’autore. [...]

understanding Italy

Are We Managers or Corporals?

[Uber Eats facing criminal charges in Italy] On May 29, breaking news hit the front pages of the Italian major newspapers. According to these sources, the Milan Tribunal had placed Uber Eats Italy under special administration over alleged gangmastering offences. The company’s food delivery business [...]