Rivista il mulino

Content Section

Central Section

SANITÀ
« 1 2 3 »<
Stefano Vicari, 07 March 2016

Un bambino triste e grigio seduto su un piccolo pianeta circondato da una grande bolla. La tristezza si trasforma in una traccia di sorriso solo con l’intervento di una signora, verosimilmente la mamma, che raggiunge il bambino grazie a un cuore rosso, unica nota di colore, disegnato sulle pareti della bolla che, alla fine, li ingloba entrambi.

[...]
Roberto Balzani, 11 January 2016

Un fantasma si aggira silenzioso ma inesorabile per il Paese: quello del centralismo. Dopo una lunga stagione autonomista, durata dagli anni Settanta, a partire dal primo lustro del nuovo secolo, e con maggior veemenza dalla Grande crisi del 2008, il vento è cambiato. Prima con Tremonti e col suo ambiguo “federalismo fiscale”

[...]
Valeria Ottonelli, 09 November 2015

Nella maggior parte dei Paesi occidentali in questi ultimi anni si è verificato un calo preoccupante delle vaccinazioni infantili, che ha portato in alcuni casi al riemergere di malattie che sembravano pressoché debellate o la cui incidenza era stata fortemente ridotta. Sulla base di dati allarmanti, negli Stati Uniti ne è derivato un ampio dibattito, ora divampato anche in Europa, i cui termini e le cui ragioni sono ben documentati nell’articolo di Sofia Francescutto sull’ultimo numero del «Mulino».

Anche in Italia, nel biennio scorso, si è registrato un calo delle vaccinazioni fonte di motivata preoccupazione, cui si aggiunge un ulteriore elemento di sconforto, dato dal tono del dibattito pubblico. Il nuovo Piano nazionale per la prevenzione vaccinale 2016-18 ha scatenato allarmismi e accese reazioni all’ipotesi di pesanti sanzioni sia per i medici che sconsigliano o non incoraggiano le vaccinazioni, sia per i bambini non vaccinati, per i quali si è parlato insistentemente di esclusione dalla scuola e dagli asili. Allarmismi non ingiustificati, dal momento che illustri luminari e rappresentanti delle istituzioni si erano affrettati a dare il proprio avallo a entrambe le misure, salvo poi essere sconfessati dalla ministra Lorenzin, che ha negato che il Piano (almeno per ora) possa prevedere nulla del genere.

[...]
Emanuela Ceva, Maria Paola Ferretti, 28 July 2014

Lo scorso marzo, il Comitato europeo dei Diritti sociali del Consiglio d’Europa ha riconosciuto che l’Italia, alle condizioni prescritte dalla legge 194/1978, viola i diritti delle donne che intendono interrompere la gravidanza. Questo pronunciamento accoglie i reclami della Ong International Planned Parenthood Federation European Network- IppfEn (n. 87/2012) e della Cgil (n. 91/2013), che segnalano l’elevato e crescente numero di obiettori nelle strutture sanitarie e le conseguenti carenze di personale non obiettore.

[...]
Giuseppe Lovato, 26 March 2014

Grande rilievo è stato dato dai media al recente documento di condanna in cui il Comitato europeo dei servizi sociali, organismo del Consiglio d’Europa, afferma che l’Italia, a causa dell’elevato e crescente numero di medici obiettori di coscienza, vìola i diritti delle donne che vogliono avvalersi della legge 194/1978 sull’interruzione di gravidanza.

[...]
« 1 2 3 »<