Rivista il mulino

Content Section

Central Section

PARTITO DEMOCRATICO
1 2 3 »<
Davide Angelucci, Pierangelo Isernia, Gianluca Piccolino, Andrea Scavo, 01 October 2019

La prima coalizione di governo genuinamente populista e sovranista in Europa occidentale si è dissolta dopo circa un anno dalla sua formazione. Sebbene sia ancora presto per valutare la solidità della nuova ‘strana coppia’ democratico-populista, la partenza del secondo governo Conte si prospetta in salita per almeno quattro ragioni. 

[...]
Piero Merola, 13 September 2019

Nuovo confronto tra democratici, ma guardando sempre a Obama. Il terzo dibattito della lunga e divisiva sfida alla nomination democratica del luglio 2020 è il primo confronto dove tutti i candidati si fronteggiano in un’unica serata. Rispetto ai dibattiti di fine giugno a Miami e di fine luglio a Detroit, infatti, solo in dieci hanno superato la soglia di sbarramento del 2% nella media dei principali sondaggi e di 130 mila donatori individuali

[...]
Gilles Gressani, 09 September 2019

Dalla complicatissima sequenza politica che sembra concludersi con la formazione del nuovo governo, trapela un elemento particolarmente interessante. In estrema sintesi, abbiamo assistito alla trasformazione di una crisi politica per certi versi inedita, in una crisi parlamentare che sembrava quasi classica, da Prima Repubblica.

[...]
Bruno Simili, 29 August 2019

Dunque alla fine incarico a Conte. È in questo modo che sta per partire il secondo esecutivo della XVII legislatura. Un governo che, in particolare in queste ultime ore, cerca di presentarsi all’insegna della discontinuità con uno dei peggiori dell’intera storia repubblicana sarà guidato dallo stesso premier. Non male come discontinuità.

[...]
Antonio Floridia, 19 July 2019

“O facciamo una rivoluzione o non ce la faremo”, così Nicola Zingaretti, nel suo intervento alla recente Assemblea nazionale del Partito democratico. Non è la prima volta, in verità, che si ascoltano affermazioni molto critiche sullo “stato del partito” e della sua organizzazione; ma stavolta gli accenti sembrano più sinceri: “la riforma del partito è necessaria perché lo strumento che abbiamo non è più utile a svolgere la sua funzione. Dobbiamo cambiare tutto”.

[...]
1 2 3 »<