Rivista il mulino

Content Section

Central Section

1 2 3 4 5 6 7 8 9
La morte di Padre Pio da Pietrelcina, il frate santo
23 settembre 1968
, September 23, 2020

Il frate cappuccino Padre Pio da Pietrelcina, al secolo Francesco Forgione, uno dei santi più popolari e controversi anche grazie alla fama di santità in vita, da sempre sospetta all’istituzione ecclesiastica, moriva a San Giovanni Rotondo il 23 settembre 1968.

Era nato il 25 maggio 1887 ed era stato ordinato sacerdote nel 1910. Il fenomeno Padre Pio era iniziato nel 1918 con le attribuzioni delle stimmate e di altri eventi portentosi: levitazioni, bilocazioni, miracoli di guarigione. Tra le questioni controverse attorno al frate non c’erano soltanto il meraviglioso e il miracolistico: la presenza di donne nel suo circolo a San Giovanni Rotondo, i contatti con personaggi con un passato compromesso col regime fascista, l’afflusso e uso del denaro nel santuario e per l’ospedale da lui fondato e inaugurato nel 1956. Iniziava una storia di rapporti tesi con il Vaticano e le gerarchie ecclesiastiche. Si era aperta ben presto, dopo i racconti delle stimmate, una lunga serie di scontri con il clero locale, col suo stesso ordine religioso e con la Suprema Congregazione del Sant’Uffizio in Vaticano. Dopo la visita nel 1920 del padre Agostino Gemelli, francescano, medico e fondatore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano, nel 1923 iniziava una vicenda inquisitoriale punteggiata da provvedimenti delle autorità ecclesiastiche che cercarono di limitare il raggio di azione del ministero di Padre Pio, senza essere capaci di arginarne la popolarità.

La storia dei rapporti con Roma è una storia di denunce, sospetti, indagini e provvedimenti diversi a seconda dei diversi pontefici: da un papato ancora influenzato da quel cattolicesimo lombardo, tridentino e controriformista, con cui Padre Pio aveva avuto le maggiori difficoltà, da padre Gemelli e Giovanni XXIII, a rapporti più distesi grazie all’ultimo papa lombardo, Paolo VI, che fin dall’inizio del pontificato, nel 1964, aveva mostrato simpatia per il ministero del frate cappuccino ordinando al Sant’Uffizio di revocare le sanzioni a cui era stato sottoposto.

Il Viagra arriva in Italia
14 settembre 1998
, September 14, 2020

Nel corso degli anni Novanta, il colosso farmaceutico Pfizer stava conducendo ricerche per la produzione di un medicinale contro i disturbi cardiovascolari: allo studio era una molecola, il Sildenafil, il cui effetto doveva essere quello di favorire la dilatazione dei vasi sanguigni del cuore, bloccando una proteina chiamata Pde-5. L’invenzione di quella che sarà poi ribattezzata la magica “pillola blu”,

L’omicidio di Libero Grassi e la nascita di Addiopizzo
29 agosto 1991
, August 29, 2020

La vile uccisione di Libero Grassi, il 29 agosto del 1991, è uno degli ultimi atti di macabra spavalderia compiuto da Cosa nostra prima delle bombe, dentro e fuori la Sicilia, del 1992-93.

Il ritrovamento dei bronzi di Riace
16 agosto 1972
, August 16, 2020

Se il corpus di ogni mitologia è dato dall'insieme di narrazioni, drammatizzazioni e rappresentazioni che mettono a fuoco le vicende di personaggi al confine tra sfera naturale e divina, per una moderna mitologia, forse nessuna vicenda è più emblematica di quella dei bronzi di Riace

Tina Anselmi, prima ministra donna nella storia repubblicana
29 luglio 1976
, July 29, 2020

Il 29 luglio 1976 Tina Anselmi viene nominata ministra del Lavoro e della Previdenza Sociale nel terzo governo Andreotti, prima donna nella storia della Repubblica italiana. Una data che rappresenta una tappa fondamentale nella storia dell’emancipazione femminile in Italia

1 2 3 4 5 6 7 8 9