Rivista il mulino

Content Section

Central Section

1 2 3
Il primo passo di un uomo sulla Luna
20 luglio 1969
, July 17, 2019

Estate del 1969. Verso le otto di sera del 20 luglio comincia su Rai 1 la più lunga diretta della storia della televisione italiana (25 ore). In studio coordina l’evento Tito Stagno, a Houston il corrispondente è Ruggero Orlando: è il primo sbarco dell’uomo sulla Luna. Il Lem (il modulo di allunaggio che si è staccato dalla nave madre) tocca il suolo lunare verso le dieci di sera, e Neil Armstrong compie il primo passo verso le quattro di mattina (ore italiane).

La prima protesta trans
4 luglio 1980
, July 4, 2019

Ci sono 27 gradi di massima quel giorno a Milano. Neanche troppi, ma andare in piscina può sembrare una buona idea a chi non è ancora riuscito ad andare in vacanza fuori città. Inaugurato nel 1932, il Lido promette ai milanesi «piacevolezze balneari» comodamente accessibili da Piazzale Lotto, vicino a San Siro. Nel pomeriggio di quel 4 luglio una quindicina di donne accedono alla struttura, si raggruppano in presidio e cominciano ad attirare l’attenzione.

L’approvazione del “Pacchetto Treu”
24 giugno 1997
, June 24, 2019

Era il 24 giugno del 1997, quando il Parlamento italiano emanava la legge delega che permetteva al governo (Prodi I) di attuare, attraverso dei decreti, il progetto di legge n. 196/1997 “Norme in materia di promozione dell’occupazione”, anche noto come “Pacchetto Treu” (dal nome dell’allora ministro del Lavoro e della Previdenza sociale). Si trattava di un provvedimento in grado di introdurre importanti cambiamenti nel mercato del lavoro italiano.

La sentenza del processo a Gigliola Pierobon
7 giugno 1973
, June 7, 2019

I capelli stretti da un fazzoletto alla corsara, seduta in mezzo alle compagne, Gigliola Pierobon ascoltava con amarezza i giudici del Tribunale di Padova emettere la sentenza del processo che la coinvolgeva come imputata, quella sera del 7 giugno 1973. L'accusa era di aver abortito. Il verdetto dei giudici fu un perdono giudiziale, in virtù "della profonda pietà che non può non rivolgersi verso chi si trovi moralmente impreparata ad affrontare problemi implicanti un generoso e duro sacrificio" e "della resipiscenza dimostrata con la consapevole accettazione di una seconda maternità". "Il loro perdono non lo voglio: non mi sento colpevole", avrebbe dichiarato lei poco dopo al "Corriere della Sera".

La riforma del diritto di famiglia
19 maggio 1975
, May 17, 2019

Storica riforma del diritto di famiglia: diventa assoluta la parità tra i coniugi”, titolava un articolo su “La Stampa” del 23 aprile 1975, commentando l’approvazione, il giorno prima, di quella che sarebbe divenuta la Legge 19 maggio 1975, n. 151. Dopo un iter di quasi nove anni, la riforma arrivava in porto. Senza dubbio, per molti versi la legge rappresentava una “rivoluzione in famiglia”,

1 2 3