Rivista il mulino

Content Section

Central Section

VIAGGIO IN ITALIA
>> viaggio in Italia
Gianfranco Viesti, 06 May 2017

Ormai da diversi anni l’Italia vive uno dei periodi più sofferti della sua storia. Anche da prima della grande crisi, redditi e benessere non aumentano più; la società appare frammentata, disillusa, pessimista; la politica incapace di offrire prospettive, visioni solide di più lungo periodo. Si ha l’impressione che le grandi promesse scaturite dai cambiamenti degli ultimi anni del secolo scorso siano state tradite. Si parla sempre più non solo di crisi, ma di declino. Emerge la nostalgia del bel tempo andato.

Ma le cose stanno davvero così? È davvero il nostro un Paese che ha smarrito risorse e progetti per un possibile rilancio? Che giace apatico nell’attesa di eventi salvifici? Capace solo di produrre inguardabili risse da cortile televisive? Difficile a dirsi. Per un paradosso dei nostri tempi, più ogni giorno ci ritroviamo sommersi da numeri sull’economia, la società, la politica, più abbiamo una visione sfocata dell’Italia. Frutto della crisi è anche l’incapacità di analizzarci e studiarci davvero per quel che siamo. Di capire quella che è davvero l’Italia di oggi, al di là di ciò che appare dalle modeste rappresentazioni di cui disponiamo. Di «come stanno» gli italiani; di quel che pensano e sperano.

[...]