Rivista il mulino

Content Section

Central Section

CORRUZIONE
« 2 3 4 5 6 »<
Raimondo Catanzaro, 16 April 2015

Periodicamente gli scandali della corruzione nelle opere pubbliche, favoriti da quel dedalo oscuro di rapporti tra imprenditori, politici e amministratori locali, squassano la vita pubblica in Italia. Anche i casi più recenti (Expo, Mose, Mafia capitale, quello sul sistema degli appalti che ha travolto il ministro Lupi, costretto ad abbandonare il dicastero dei lavori pubblici pur non essendo penalmente coinvolto nell’indagine,

[...]
Dei delitti di corruzione in Italia e delle improbabili pene
Alberto Vannucci, 10 April 2015

“Volete prevenire i delitti? Fate che le leggi siano chiare, semplici, e che tutta la forza della nazione sia condensata a difenderle, e nessuna parte di essa sia impiegata a distruggerle”. Così Cesare Beccaria nel 1764. Uno spunto particolarmente attuale se guardiamo al disegno di legge anticorruzione approvato pochi giorni fa dal Senato. Una riforma che si cerca di condurre in porto – in attesa della deliberazione della Camera –

[...]
Lizzouli Rojas, 26 March 2015

Bentornata in Messico. Una delle cose più difficili nel tornare a casa è stato rassegnarsi a vivere in una democrazia finta. Arrivando in Messico dopo anni trascorsi all’estero la differenza mi è balzata dolorosamente agli occhi:

[...]
A proposito dell'assoluzione in Cassazione di Silvio Berlusconi
Bruno Simili, 11 March 2015

Berlusconi è assolto dalle pesantissime accuse rivoltegli sul cosiddetto caso Ruby. Dopo nove ore di camera di consiglio, i giudici della sesta sezione penale della Cassazione hanno infatti confermato la sentenza d’appello che capovolgeva la condanna in primo grado a sette anni, rigettando il ricorso che da Milano ne aveva chiesto l’annullamento. “Sono felice”, sono state le sue prime parole dopo la sentenza. 

[...]
Loredana Sciolla, 19 May 2014

Le rivelazioni, gli arresti, le confessioni del grande malaffare dell’Expo terrorizzano i partiti, il Pd e FI soprattutto, perché mettono ancora più benzina nel motore dei 5Stelle, ben felici di gettare discredito su tutto e su tutti. Nonostante l’abitudine alla corruzione, credo anch’io che questo ennesimo caso sia particolarmente importante e rivelatore. A stupirmi è innanzitutto lo stupore dei numerosi politici e giornalisti di fronte ad esso. Già prima vi erano state avvisaglie che denunciavano una situazione preoccupante: ad esempio – come ha ricordato Gian Antonio Stella sul "Corriere della Sera" – ribassi enormi di imprese vincitrici poi lievitati e infiltrazioni nei subappalti di imprese in odore di mafia.

Sconcerto, stupore, sorpresa, sbigottimento sono i termini più usati nei commenti. Lo stupore riguarda quello che sembra un déjà vu: una “nuova Tangentopoli”? Ma come, dopo più di vent’anni? Ancora maggiore è lo sbigottimento di fronte al riemergere, bisognerebbe dire il persistere, di vecchi e ben noti personaggi, vent’anni fa condannati, oggi “procacciatori di affari”, come alcuni amano definirsi. Sempre loro? La rottamazione qui non è arrivata?

[...]
« 2 3 4 5 6 »<