Rivista il mulino

Content Section

Central Section

MOVIMENTI
Camille Bedock, 28 March 2019

I gilet gialli sono al centro della cronaca politica francese dal 17 novembre scorso e sono già stati oggetto di numerose analisi, che via via li hanno etichettati come "rivolta anti-fiscale", "democrazia reale", "rivoluzione in corso". Alcuni giorni dopo la prima mobilitazione, è stato lanciato a Bordeaux un appello alla comunità di politologi e sociologi francesi per avviare un'indagine collettiva sul movimento. Grazie al lavoro di una trentina di ricercatori in varie regioni della Francia, è stato possibile sottoporre un questionario ai manifestanti sia nelle rotatorie sia nel corso di riunioni o eventi cittadini.

[...]
Dalla ribellione per le tasse all’empowerment politico
Vincent Michelot, 18 December 2018

Il movimento dei "gilets jaunes" ha radici molto profonde nella politica francese. È, allo stesso tempo, il terminale dei cambiamenti sociali che hanno avuto luogo dagli anni Cinquanta e il sottoprodotto diretto delle ultime elezioni presidenziali, il risultato del nuovo ambiente politico che è stato creato, ma anche dell’incapacità delle istituzioni della V Repubblica di assorbire, dare un senso e rispondere adeguatamente alle richieste di nuove forme di democrazia e di rappresentanza.

[...]
Mauro Barberis, 16 July 2012

«Chiunque, allo scopo di attentare alla sicurezza dello Stato, commette un fatto diretto a portare la devastazione, il saccheggio o la strage nel territorio dello Stato o in una parte di esso è punito [con la morte, e oggi] con l’ergastolo» (art. 285 c. p.). «Chiunque, fuori dei casi preveduti dall’art. 285, commette fatti di devastazione o di saccheggio è punito con la reclusione da otto a quindici anni» (art. 419 c. p.).

[...]
Genova 2001-2011
Massimiliano Andretta , 20 July 2011

Sono passati 10 anni dalla morte di Carlo Giuliani; insieme alle commemorazioni, abbondano le analisi giornalistiche, accademiche e militanti sulle vicende giudiziarie, mentre scarseggiano le considerazioni relative al lascito di quelle intense giornate di protesta sui movimenti successivi, in Italia e altrove. In questo contributo vorrei dunque provare a riflettere sul declino dei movimenti globali.

Se le giornate di Genova contro il G8 sembravano dimostrare che si stava strutturando un movimento di portata globale, le performance dei movimenti otto anni dopo, all’Aquila, contro lo stesso G8, sono state riassunte in modo poco confortante:

[...]
Raffaella Baritono, 23 February 2011

Gene Sharp, chi? Questa è stata la reazione della maggior parte di coloro che, aprendo il "New York Times" qualche giorno fa, hanno letto l’articolo sul timido e oscuro professore di 83 anni che, dalle stanze del modesto edificio di Boston in cui ha sede l’Albert Einstein Institute, da lui fondato nel 1983, sembra abbia promosso o quanto meno intellettualmente fomentato le rivolte che stanno sconvolgendo la sponda sud del Mediterraneo e infiammando il Medioriente.

[...]