Rivista il mulino

Content Section

Central Section

CITTÀ
« 6 7 8
Carlo Olmo , 15 July 2009

Il tunnel dell’alta velocità esce muto, tra binari in attività e abbandonati. Dal sovrappasso si leggono tracce stratificate che la ferrovia Torino-Milano ha abbandonato in più di centocinquant’anni di storia: muretti, terrapieni e tronchi di legno sovrapposti a segnare un limite che non esiste più. Due chilometri oltre, le traversine abbandonate di una trincea ferroviaria restituiscono ancora l’odore del vapore.

[...]
Antonio Tamburrino, 06 July 2009

Durante il secolo scorso le metropoli occidentali hanno cambiato radicalmente volto, grazie soprattutto alla realizzazione delle grandi infrastrutture di trasporto. Roma è rimasta indietro, tanto che oggi il traffico è il problema dei problemi. Perché? È opinione ampiamente diffusa che tutta la responsabilità del sottosviluppo ricada sull’archeologia: la sua presenza pervasiva, frutto di una millenaria centralità nello svolgersi della storia, blocca le costruzioni di metropolitane, parcheggi, ferrovie, sottopassi e quant’altro.

[...]
Giordano Vintaloro, 26 May 2009

Se Londra, New York, Los Angeles o San Paolo sono la delizia di urbanisti, sociologi, cacciatori di tendenze e storici, la globalizzata Dublino fa fatica ad inserirsi nel paniere: non abbastanza grande né abbastanza piccola, si è ritrovata sostanzialmente ignorata fino a poco tempo fa sia da urbanisti sia da letterati.
I suoi abitanti preferiscono credere di vivere in un villaggio un po’ cresciuto, in ossequio al canone del Rinascimento Gaelico di fine ’800 che vedeva nella campagna il luogo dell’”essenzialità” irlandese. In quanto centro del potere straniero ha sempre rappresentato quello che tutto il resto del Paese, un Paese di villaggi, non era.

[...]
« 6 7 8