Rivista il mulino

Content Section

Central Section

INFORMAZIONE
1 2 3 »<
Marco Mazzoni, Roberto Mincigrucci, Anna Stanziano, 08 May 2020

Il lockdown ha fermato il Paese, ma fortunatamente alle edicole è stato permesso di tenere aperte le proprie saracinesche e le redazioni giornalistiche hanno continuato a lavorare e a produrre informazione. Alla stampa

[...]
Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa: un patrimonio italiano ed europeo
Redazione, 20 December 2019

In questi giorni anche da Bologna guardiamo con preoccupazione al Trentino, dove i tagli annunciati dalla Provincia Autonoma di Trento mettono a repentaglio la vita e le attività di Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa (Obct).

Nato nei primi anni Duemila, all’indomani della dissoluzione della ex- Jugoslavia e della guerra del Kosovo, Obct è stato tra i primi portali online del nostro Paese e il primo progetto editoriale ad affacciarsi con continuità sul Sud-Est europeo, su quell’area che ancora oggi è Europa fuori dall’Europa. Miscelando giornalismo, ricerca e progettazione europea, in vent’anni di lavoro Obct è divenuto un think thank di livello continentale:

[...]
Dal numero 4/19
Bruno Simili, 20 September 2019

Siamo incappati in un cortocircuito dal quale fatichiamo a uscire, o almeno a molti sembra sia così. Da un lato disponiamo di una quantità di informazioni come mai in passato, dall’altro non riusciamo a mettere a frutto questa massa di dati e notizie se non in piccola parte e,

[...]
Dal numero 4/19
Luca Barra, 20 September 2019

Altro che social, altro che Netflix. Pur nella pluralità delle possibili fonti informative offerte da uno scenario mediale ormai compiutamente digitale, è ancora la «classica» televisione lineare e di flusso, sia tematica sia soprattutto generalista,

[...]
Redazione, 19 September 2019

La crescita della risposta elettorale alle sirene dei vari nazionalismi, più o meno venate di becero populismo, ha riportato all'attenzione degli osservatori una questione centrale per chi voglia comprendere le trasformazioni della democrazia contemporanea. Si tratta dei canali che oggi sovrintendono alla formazione delle nostre opinioni pubbliche. Sempre più difficile il compito delle istituzioni preposte alla formazione tout court, a cominciare dalla scuola; sempre più deboli i vincoli che, in qualche misura, tenevano legati i più giovani a ricorrere alle forme più tradizionali dell'informazione. Questo numero del Mulino, aperto da un ampio saggio di Claudio Giunta dedicato all'educazione civica e al ruolo della scuola italiana (liberamente scaricabile), è in larga parte dedicato ai temi della formazione dell'opinione pubblica e al rapporto dei diversi media con la politica. L'opinione oggi si forma per vie molteplici. Certo, è ormai impossibile disconoscere il peso delle reti sociali; ma non tutto passa da Facebook. Conta ancora moltissimo la tv, anche oltre il talk shaw e attraverso formati "leggeri". Un tema complesso, ma ineludibile. Che chiama in causa direttamente il ruolo e le resposabilità di chi fa informazione per il largo pubblico.   

[...]
1 2 3 »<