Rivista il mulino

Content Section

Central Section

REFERENDUM
« 1 2 3 4 5 »<
A proposito dei referendum in Lombardia e Veneto
Francesco Palermo, 19 October 2017

Domenica 22 ottobre si tengono in Veneto e Lombardia due consultazioni referendarie regionali. Si tratta di referendum che mirano a conoscere l’orientamento degli elettori della regione circa l’attribuzione di forme e condizioni particolari di autonomia al proprio ente territoriale.

[...]
L'impasse catalana / 5
Alfonso Botti, 17 October 2017

La crisi catalana continua Diciamolo subito: qualora il governo di Madrid dovesse concludere la procedura già avviata di applicazione dell’articolo 155 della Costituzione (e quindi esautorare il governo di Barcellona secondo modalità da definire e far approvare dal Senato), si tratterebbe di una decisione del tutto ineccepibile dal punto di vista costituzionale.

[...]
L'impasse catalana / 4
José Luis Martí, José Juan Moreso, Serena Olsaretti, 10 October 2017

Il terreno della politica è in buona misura il terreno della negoziazione e della deliberazione, alla ricerca di accordi che permettano l’implementazione pacifica di politiche accettabili per tutti. Un terreno che nelle democrazie costituzionali è delimitato da restrizioni al fine di proteggere i diritti individuali e lo Stato di diritto.

[...]
L'impasse catalana / 3
Francesco Ferraro , 09 October 2017

Giunti a questo livello di conflitto tra il governo spagnolo e la Generalitat catalana, che cosa può succedere e come si esce dallo stallo in cui si trovano i due fronti contrapposti del nazionalismo spagnolo e di quello catalano? Il re Filippo VI ha vestito i panni dell’incendiario, più che del pompiere, con un discorso ufficiale in cui accusava le istituzioni catalane di aver «violato sistematicamente le norme approvate legalmente e legittimamente» e di «inammissibile slealtà nei confronti dei poteri dello Stato».

[...]
Mario Ricciardi, 09 October 2017

La vicenda catalana, dall’esito ancora incerto, non pone soltanto questioni che riguardano la politica interna spagnola. Appare evidente, infatti, che il distacco della Catalogna dalla Spagna avrebbe inevitabilmente conseguenze politiche ed economiche i cui effetti si avvertirebbero in tutta l’Unione europea. Ne stiamo vedendo un’anticipazione in queste ore con le notizie di una fuga, le cui proporzioni reali sono difficili da valutare, da parte di investitori, imprese e piccoli risparmiatori, che cercano di mettere i propri soldi al riparo dall’onda d’urto che potrebbe seguire a una dichiarazione di indipendenza, per quanto dubbia sul piano costituzionale.

L’importanza di quel che sta accadendo in Spagna è anche nel carattere esemplare di una concatenazione di eventi che ci aiuta a riflettere sulla crisi di legittimità delle istituzioni rappresentative che sta investendo, in forme leggermente diverse a seconda dei contesti, tutte le democrazie liberali. Sotto questo profilo si potrebbe parlare di una vera e propria “destabilizzazione democratica” di questi regimi, perché essa avviene attraverso la messa in discussione delle forme e delle procedure tipiche della rappresentanza parlamentare, che vengono scavalcate, erodendone la legittimità, con il ricorso alla volontà popolare espressa in quella che viene percepita come una forma non mediata.

[...]
« 1 2 3 4 5 »<