Rivista il mulino

Content Section

Central Section

SHOAH
1 2 3 »<
Martina Mengoni, Roberta Mori, 06 June 2019

Nel 1973 Primo Levi pubblicò un'edizione scolastica di Se questo è un uomo all’interno della collana einaudiana “Letture per la scuola media”. Si inseriva in una serie di edizioni commentate per le scuole che Levi curava personalmente: La tregua (1965), Il sistema periodico (1979), La chiave a stella (nel 1983, con commento di Gian Luigi Beccaria supervisionato dallo stesso Levi).

[...]
Aldo Zargani, 12 February 2019

«Ascoltando, infatti, i gridi d’allegria che salgono dalla città [si tratta dei sopravvissuti della città di Orano che stanno festeggiando la fine di un’epidemia di peste, N.d.R.] Rieux ricordava che quell’allegria era sempre minacciata. Sapeva quello che ignorava la folla, e che si può leggere nei libri, ossia che il bacillo della peste non muore né scompare mai,

[...]
Mario Giro, 30 January 2019

La settimana della memoria della Shoah è terminata con un retrogusto amaro: malgrado le tante iniziative, non possiamo non vedere che l’antisemitismo cresce fra di noi. Alessandra Veronese, docente di storia medioevale ed ebraica all'Università di Pisa, viene aggredita per strada a Roma da un uomo con la svastica tatuata sul braccio

[...]
L'eredità della Seconda guerra mondiale nella ex Jugoslavia
Mila Orlic, 08 February 2018

Nei giorni scorsi la polemica intorno a una mostra inaugurata presso le Nazioni Unite intitolata “Jasenovac – il diritto a non dimenticare”, dedicata al campo di concentramento di Jasenovac, ha riportato sulla scena politica le vicende di un passato terribile e controverso, che ancora divide le due ex Repubbliche jugoslave.

[...]
La Shoah fu anche un enorme affare economico, che portò sollievo ai conti della Germania nazista
Elena Pirazzoli, 29 January 2018

L’annientamento degli ebrei d’Europa da parte nazista fu, per molti aspetti, anche un affare economico. In Germania, l’esproprio delle loro case garantì il ricollocamento di diversi cittadini tedeschi, i loro posti di lavoro vennero occupati da altri, le loro aziende furono statalizzate o vendute al miglior offerente.

[...]
1 2 3 »<