Rivista il mulino

Content Section

Central Section

FAMIGLIA
1 2 3 »<
Un viaggio e molti racconti tra chi ha scelto di lasciare l'Italia per vivere altrove
Bruno Simili, 10 January 2019

Secondo le stime ufficiali, gli italiani residenti all’estero al primo gennaio 2018 erano più di 5 milioni (5.114.469). Emigrati o figli di emigrati che hanno raggiunto i quattro angoli del pianeta nel corso dei decenni, sulla scia della grande epopea migratoria che, dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta del secolo scorso, ha visto un gran numero di persone, spesso famiglie intere, lasciare l’Italia alla ricerca di condizioni di vita migliori di quelle che il loro Paese di origine poteva offrire. La crescita economica e le nuove opportunità che si presentarono agli italiani del miracolo economico aveva poco alla volta ridotto quella che un tempo era stata un’ondata di piena. Si pensi che in soli quarant’anni, tra il 1876 e il 1915, lasciarono l’Italia quasi 10 milioni di persone, un dato che allargato a un intero secolo (1876-1975) arriva a superare i 25 milioni tra Europa e Americhe (di cui 11 milioni e mezzo solo per l’emigrazione diretta verso il continente americano).

Si tratta dunque di un fenomeno di lunga durata, accompagnato dalla nascita di vere e proprie comunità di italiani espatriati, che per il loro numero hanno via via attirato anche l’attenzione della politica di casa nostra, spesso in modo non propriamente edificante e con molte polemiche, in particolare in prossimità di un voto politico o di un referendum. In tempi recenti, l’emigrazione italiana all’estero è stata per lo più assente dal dibattito nazionale; almeno fino a quando ha ripreso a salire, a partire dal 2010, quindi un paio d’anni dopo l’esplosione della crisi finanziaria ed economica che ha segnato, e ancora segna, il tessuto socioeconomico del nostro Paese. Da quel momento l’emigrazione è ripartita.

Purtroppo, e non solo in Italia,

[...]
Giorgio Beretta, 06 November 2018

La proposta di legge di modifica della normativa sulla legittima difesa e connessi – approvata lo scorso 24 ottobre dal Senato con 195 voti favorevoli (M5s e Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia), 52 contrari (Pd e di LeU) e un'astensione – nasce dall’intento di trasformare in legge uno slogan tenacemente propagandato e di forte impatto sociale: “la difesa è sempre legittima”.

[...]
Il Ddl Pillon e un'idea di famiglia fuori dal mondo
Rossella Ghigi, 24 September 2018

Andrea ha appena un anno. I suoi genitori hanno iniziato a litigare incessantemente quando lui era nella pancia della mamma. Così hanno deciso di separarsi, ma lo stanno facendo con grandi difficoltà e continue recriminazioni l’uno contro l’altro, in un clima di profondo rancore.

[...]
A proposito di politiche per la famiglia e scelte retrograde e discriminanti
Chiara Saraceno, 27 August 2018

Il tema rischia di rimanere marginale, anche come oggetto di dibattito, in una estate segnata drammaticamente dal disastro del crollo del ponte Morandi a Genova e poi da quello del Pollino, oltre che dalla piena presa di potere del ministro degli Interni nella gestione muscolare del fenomeno migratorio, 

[...]
speciale otto marzo / 2. La produzione
Paola Profeta, 08 March 2018

Nessun Paese al mondo ha raggiunto la parità di genere. Secondo l’ultimo Global Gender Gap Index del World Economic Forum,

[...]
1 2 3 »<