Rivista il mulino

Content Section

Central Section

CLIMA
« 1 2
Gianfranco Pellegrino, 15 September 2017

L'uragano Irma e gli allagamenti di Livorno e Roma hanno ridestato l’attenzione sul rapporto fra eventi del genere e il cambiamento climatico in corso. Per quanto la scienza non possa ancora istituire nessi causali diretti fra mutamento del clima e singoli eventi, molti scienziati vedono nell'aumento di precipitazioni intense e uragani una conseguenza certa del mutato assetto climatico

[...]
Contenere il cambiamento climatico nonostante Trump
Gianfranco Pellegrino, 07 June 2017

L’accordo di Parigi si basa soprattutto sulla reputazione e la forza dell’esempio e non prevede meccanismi sanzionatori che ne garantiscano l’efficacia. Il voltafaccia di Trump mostra quanto fragile sia la reputazione e la forza dell’esempio quando ci sia qualcuno sufficientemente arrogante o insipiente da andare contro l’opinione prevalente.

[...]
Luisa Leonini, 16 January 2017

In questi giorni di freddo artico che ha avvolto l’Italia provocando vittime da gelo in varie parti della penisola, da Nord a Sud, ci si accorge, come ogni anno quando si verificano queste condizioni meteorologiche estreme, del problema dei senza fissa dimora che transitano, sopravvivono o muoiono nelle nostre città. Piani di emergenza vengono messi in atto per dare un tetto provvisorio a queste persone, volontari affiancano le istituzioni raccogliendo e distribuendo coperte, cibo caldo ecc. per gli emarginati. Poco però sappiamo di loro. Tendiamo a pensare che sia un problema di cui debbano occuparsi le istituzioni e non noi. A Milano non sono stati occupati tutti i posti predisposti per questa emergenza e un senzatetto ha perso la vita in un rifugio di fortuna. Il comune ha chiesto ai cittadini di segnalare persone che dormono all’addiaccio o in ricoveri di fortuna perché possano essere soccorsi e aiutati. Il problema è che noi cittadini preferiamo non vederli. Fanno parte di quel mondo invisibile che ci disturba e di cui non vogliamo occuparci.

Per questo mi sembra interessante l’esperienza di James Beavis, un giovane studente di medicina in Gran Bretagna, che ha trascorso il mese di dicembre come homeless a Londra ponendosi due differenti obiettivi

[...]
Roberto Palea, 03 February 2016

L’Accordo sul Clima di Parigi del 12 dicembre 2015 va considerato di portata “storica” non solo perché “universale”, in quanto approvato da quasi tutti i Paesi della Terra (195 Stati) ma perché questi, condividendo il senso dell’urgenza di fermare il disastro ecologico, hanno riconosciuto (sebbene con almeno vent’anni di colpevole ritardo) che il riscaldamento globale è un fenomeno di dimensioni mondiali

[...]
Gianfranco Pellegrino, 14 December 2015

Un accordo internazionale non è una legge. Una legge contiene due elementi, in genere – e con le dovute eccezioni: l'indicazione di un obbligo e la previsione di una sanzione per chi non vi ottemperi. Un accordo o un trattato internazionale spesso indica obblighi – obblighi di natura contrattuale, per così dire, cioè obblighi che le parti s'impegnano a rispettare –, ma non sempre, o quasi mai, prevede sanzioni.

[...]
« 1 2