Rivista il mulino

Content Section

Central Section

GIOVANI
1 2 3 »<
Un viaggio e molti racconti tra chi ha scelto di lasciare l'Italia per vivere altrove
Bruno Simili, 10 January 2019

Secondo le stime ufficiali, gli italiani residenti all’estero al primo gennaio 2018 erano più di 5 milioni (5.114.469). Emigrati o figli di emigrati che hanno raggiunto i quattro angoli del pianeta nel corso dei decenni, sulla scia della grande epopea migratoria che, dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta del secolo scorso, ha visto un gran numero di persone, spesso famiglie intere, lasciare l’Italia alla ricerca di condizioni di vita migliori di quelle che il loro Paese di origine poteva offrire. La crescita economica e le nuove opportunità che si presentarono agli italiani del miracolo economico aveva poco alla volta ridotto quella che un tempo era stata un’ondata di piena. Si pensi che in soli quarant’anni, tra il 1876 e il 1915, lasciarono l’Italia quasi 10 milioni di persone, un dato che allargato a un intero secolo (1876-1975) arriva a superare i 25 milioni tra Europa e Americhe (di cui 11 milioni e mezzo solo per l’emigrazione diretta verso il continente americano).

Si tratta dunque di un fenomeno di lunga durata, accompagnato dalla nascita di vere e proprie comunità di italiani espatriati, che per il loro numero hanno via via attirato anche l’attenzione della politica di casa nostra, spesso in modo non propriamente edificante e con molte polemiche, in particolare in prossimità di un voto politico o di un referendum. In tempi recenti, l’emigrazione italiana all’estero è stata per lo più assente dal dibattito nazionale; almeno fino a quando ha ripreso a salire, a partire dal 2010, quindi un paio d’anni dopo l’esplosione della crisi finanziaria ed economica che ha segnato, e ancora segna, il tessuto socioeconomico del nostro Paese. Da quel momento l’emigrazione è ripartita.

Purtroppo, e non solo in Italia,

[...]
Bruno Simili, 29 October 2018

La morte violenta di una ragazza in un cantiere abbandonato nel cuore di Roma occupa le prime pagine dei giornali da giovedì scorso. Desirée Mariottini aveva sedici anni. Come accade sempre in questi casi, le ore immediatamente successive al rinvenimento del corpo sono state dedicate dai media a indagare sulla famiglia

[...]
Una straordinaria operazione di consenso giovanile e il non-messaggio politico nell’era dei social media
Nicola Pedrazzi, 12 February 2018

Per i trentenni di Bologna “Lo Stato Sociale” non è una novità sanremese, ma una realtà del quotidiano: una creatura nata e cresciuta insieme a noi, tra il liceo e l’università, tra le feste delle scuole, le sale prova e i famigerati “centri sociali” che oggi piacciono tanto a Matteo Salvini.

[...]
Giovanna Sarti, 26 October 2017

Percorrendo le valli cuneesi con il suo magnetofono, negli anni Settanta Nuto Revelli raccoglieva le storie del «mondo dei vinti», di montanari e contadini spinti a lasciare i propri boschi e i propri modelli di vita per cercare condizioni migliori nelle fabbriche cittadine. Tuttavia, l'abbandono delle terre alte non è stato soltanto un processo di migrazione

[...]
Francescomaria Tedesco, 06 June 2017

Lo scorso 29 maggio il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in visita in Emilia nelle zone colpite dal terremoto del 2012, nel quinto anniversario del catastrofico evento. Ad accoglierlo, a Mirandola, una ragazza di quindici anni studentessa dell’Istituto Galilei, Mbayeb Bousso.

[...]
1 2 3 »<