Rivista il mulino

Content Section

Central Section

UNIONE EUROPEA
Pier Virgilio Dastoli, 30 October 2009

Nella sua edizione del 10 ottobre, The Economist dedica la copertina e l’editoriale all’Europa (Wake Europe up !) rappresentata da una bella addormentata che potrebbe essere risvegliata da Tony Blair, uno dei candidati più forti per la carica di presidente del Consiglio europeo, anzi – per il settimanale britannico – l’unico in grado di competere contro gli “usual Europygmies” e di premere per le riforme di cui l’Europa ha bisogno.

[...]
Pier Virgilio Dastoli, 15 June 2009

Il risultato delle settime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo – in particolare la crescita dell'assenteismo insieme al rafforzamento delle liste di euroscettici e nazionalisti – deve essere considerato come un forte campanello di allarme per governi e partiti nazionali.  Per i governi ed i partiti che ne costituiscono la base del consenso parlamentare vale l'espressione simbolica coniata nel 1837 da Hans Christian Andersen (in Eventyr Fortalte for Bom): "il Re è nudo".

[...]
Marc Lazar, 01 June 2009

Il mese di giugno 2009 rappresenterà senz’altro un momento cruciale nella storia dell’Unione europea, questa bella utopia portatrice di pace e prosperità che allo stesso tempo si adegua sempre di più al famoso motto di Jacques Delors che la definì «un oggetto politico non identificato». Da un lato l’Europa si impone come una realtà e i cittadini vi si sono adattati e sanno ormai approfittarne. Ad esempio, l’euro, per i Paesi che l’hanno adottato, è spesso considerato responsabile dell’aumento dei prezzi ma i consumatori sanno anche apprezzarne i vantaggi.

[...]