Rivista il mulino

Content Section

Central Section

PROTESTA SOCIALE
1 2 3 »<
Alberto Benvenuti, 04 June 2020

Gli afro-americani tra pandemia e proteste. Accantonato un po’ ovunque il mito del “great equalizer” — del virus come livellatore delle differenze di classe del neoliberismo  

[...]
Roberta De Monticelli, 14 December 2019

Le società in rivolta e il dilemma di Durkheim. Parigi è ferma o quasi da giorni, a causa dello sciopero di tutte le categorie, ma in particolare dei trasporti pubblici, contro la riforma delle pensioni abbozzata dal governo – uno dei punti importanti del programma di Macron. Sono scese forse 100.000 persone per le vie di Parigi, e 800.000 si calcola si siano mobilitate in tutte le città francesi.

[...]
È possibile oggi essere politici senza essere virali?
Nicola Pedrazzi, 25 November 2019

L’8 settembre 2007, quando Beppe Grillo intimò all’unica bandiera sventolante in Piazza Maggiore di abbassarsi «perché portano sfiga», io c’ero e come gli altri risi. Ricordo che a fine giornata acquistai online il cofanetto di Incantesimi, lo spettacolo portato in tour da Grillo nel 2006; non feci nessun caso al logo di uno sconosciuto editore (una certa Casaleggio Associati)

[...]
Perché la storia va in una direzione opposta. E come invertire le cose
Fabrizio Barca, 17 November 2019

[…] Certo, è giusto muovere dal reddito. Mentre nel mondo le disuguaglianze di reddito si riducevano, per l’emergere tumultuoso dalla povertà di centinaia di milioni di esseri umani in Asia, mentre peggiorava ancora la condizione dei più poveri della terra, in Italia, come in tutto l’Occidente, dagli anni Ottanta la disuguaglianza di reddito cessava la discesa iniziata sessanta anni prima. E tornava anzi a crescere. Ma anche solo sul piano delle disuguaglianze economiche c’è molto altro, e ben prima della crisi del 2008. L’aumento della povertà.

[...]
Antonio M. Morone, 28 October 2019

Siamo davvero tutti libanesi? Dal 17 ottobre scorso l’intero Libano è percorso da continue manifestazioni di piazza che chiedono le dimissioni del governo e del Parlamento, eletto solo un anno fa, sull’onda di una crisi economica crescente. Camminando per le vie di Beirut e tra i suoi manifestanti ci si rende subito conto che l’adesione alle proteste è molto ampia e coinvolge tutti gli strati sociali. Dopo giorni di occupazioni di strade e piazze, il punto di svolta è arrivato il 25 ottobre con il discorso di Nasrallah, il capo politico di Hezbollah,

[...]
1 2 3 »<