Rivista il mulino

Content Section

Central Section

ELEZIONI
1 2 3 »<
Alfonso Botti, 29 July 2019

La sinistra spagnola che si fa del male. Sai che novità, verrebbe da dire. Eppure per la Spagna non era così scontato. Invece, pur essendoci i numeri per un governo progressista, il leader socialista Pedro Sánchez non ha ottenuto la fiducia. Che cos’è successo? E perché?

[...]
Le elezioni parlamentari in Grecia
Susannah Verney, 22 July 2019

Le elezioni parlamentari greche del 7 luglio scorso sono state presentate da molti come "un ritorno alla normalità". Si è trattato del primo test elettorale a livello nazionale da quando, nell’agosto scorso, la Grecia ha abbandonato il suo terzo piano di salvataggio Ue/Fmi. Per la prima volta dal 2009, un solo partito ha ottenuto la maggioranza assoluta, mettendo fine alla successione di cinque governi di coalizione (e quattro diverse coalizioni di governo) che il Paese aveva sperimentato a partire dal novembre 2011.

[...]
Qualche riflessione sul primo dibattito tra i candidati dem
Piero Merola, 28 June 2019

Mancano 220 giorni a martedì 3 febbraio 2020, primo appuntamento delle primarie democratiche che come da tradizione si apriranno con i caucus dell’Iowa per chiudersi il 13-16 luglio 2020 con la convention nazionale di Milwaukee, Wisconsin. Ma la corsa alla nomination è entrata nel vivo già da qualche settimana:

[...]
Cartolina da Potenza
Davide Bubbico, 25 June 2019

Poteva accadere qualcosa di sorprendente nella storia amministrativa di Potenza: due liste civiche di sinistra potevano eleggere il proprio candidato sindaco, Valerio Tramutoli, docente di Fisica dell’Università della Basilicata. Superata al primo turno la coalizione del centrosinistra (27,7%, ben 10 punti in più), Tramutoli era arrivato al ballottaggio con il candidato del centrodestra Mario Guarente,

[...]
Cartolina da Piombino
Enrico Calossi, 25 June 2019

Se osserviamo la cartina degli 8.000 comuni italiani colorati in base al partito che ha ottenuto il maggior numero di voti alle ultime elezioni europee, troveremo un’Italia sostanzialmente divisa in due: dal Nord fino a Lazio e Abruzzo compresi domina il verde leghista, mentre al Sud si trova ancora il giallo del Movimento 5 Stelle. Questa bicromia è guastata da poche chiazze arancioni, corrispondenti ai grossi centri urbani (Torino, Roma, Milano, Trento, Ancona, Genova) e alle province centrali dell’Emilia–Romagna e di Firenze e Siena in Toscana, dove ha prevalso il Partito democratico.

[...]
1 2 3 »<