Rivista il mulino

Content Section

Central Section

LAVORO
A proposito delle proposte contenute nella legge di stabilità 2016
Gian Guido Balandi, 11 November 2015

Il Welfare aziendale è argomento da trattare con grande prudenza: la legge di stabilità 2016 – ancora in corso di elaborazione e per il momento di difficile accesso – sembra incentivarlo, come ha illustrato Marco Leonardi, con agevolazioni finanziarie che premiano la contrattazione di misure volte a fornire servizi,

[...]
Simon Tilford, 06 November 2015

Se crescere non basta. Nell’ambito dell’Eurozona, la Spagna è l’ultimo portabandiera europeo dell’austerità e delle riforme strutturali. L’economia del Paese cresce a buon ritmo, sostenuta da una forte ripresa dell’occupazione, da salari reali in recupero e dall'aumento degli investimenti.

[...]
Marco Leonardi, 05 November 2015

In questi giorni sono molto più frequenti gli articoli di giornale che parlano di tetto all'uso del denaro contante piuttosto che quelli che parlano di contrattazione aziendale. Tutto ciò non sarebbe strano se non fosse che gli articoli sul tetto all'uso del contante riguardano più che altro le polemiche all'interno del Pd e tra governo e sindacati.

[...]
Marcello Neri, 04 November 2015

Giano nel cuore dell'Europa. La complessità del Paese tedesco è spesso messa in ombra dall’efficienza a cui esso sembra avere consegnato il proprio compito nell’Europa post-bellica. Ammirata e maledetta, al tempo stesso, per chi la guarda da fuori. A questa efficienza, alla massimizzazione della prestazione, i tedeschi vengono istruiti

[...]
Enrica Morlicchio, 27 October 2015

Fin dall’inizio degli anni Ottanta Chiara Saraceno è stata protagonista della riflessione sulla povertà in Italia e all’estero, con saggi scientifici e interventi a convegni. Nel suo ultimo volume, Il lavoro non basta. La povertà in Europa negli anni della crisi (Feltrinelli, 2015), la sua scrittura, tuttavia, si lascia percorrere agevolmente anche dal lettore non specialista, per la sua limpida linearità. Un risultato conseguito senza rinunciare alla più rigorosa elaborazione concettuale e alla faticosa lettura dei dati.

[...]