Rivista il mulino

Content Section

Central Section

DIRITTI
1 2 3 »<
La sentenza del processo a Gigliola Pierobon
Rossella Ghigi, 07 June 2019

I capelli stretti da un fazzoletto alla corsara, seduta in mezzo alle compagne, Gigliola Pierobon ascoltava con amarezza i giudici del Tribunale di Padova emettere la sentenza del processo che la coinvolgeva come imputata, quella sera del 7 giugno 1973. L'accusa era di aver abortito. Il verdetto dei giudici fu un perdono giudiziale, in virtù "della profonda pietà che non può non rivolgersi verso chi si trovi moralmente impreparata ad affrontare problemi implicanti un generoso e duro sacrificio" e "della resipiscenza dimostrata con la consapevole accettazione di una seconda maternità". "Il loro perdono non lo voglio: non mi sento colpevole", avrebbe dichiarato lei poco dopo al "Corriere della Sera".

[...]
Antonio Funiciello, 24 May 2019

Che cos’è il sogno americano? Lo storico premio Pulitzer James Truslow Adams ha scritto, in The Epic of America (1931): 

«è il sogno di una terra in cui la vita dovrebbe essere migliore, più prospera e più ricca per tutti,

[...]
Annamaria Tagliavini, 24 May 2019

Nel maggio 1949 usciva in Francia per le edizioni Gallimard Le deuxième sexe. Scritto da Simone de Beauvoir, filosofa, autrice di fortunati romanzi e protagonista dell’esistenzialismo francese, il libro, che si può considerare la prima opera del pensiero femminista contemporaneo, destò immediatamente un grande scalpore.

[...]
Valerio De Stefano, 08 March 2019

Il governo gialloverde prepara la più grande deregolamentazione del diritto del lavoro dell’epoca repubblicana. E, soprattutto, lo fa in silenzio.

Nel turbinio di notizie e polemiche che maggioranza e governo generano ogni giorno, è passata del tutto inosservata una decisione del Consiglio dei ministri del 28 febbraio scorso.

[...]
Dalla ribellione per le tasse all’empowerment politico
Vincent Michelot, 18 December 2018

Il movimento dei "gilets jaunes" ha radici molto profonde nella politica francese. È, allo stesso tempo, il terminale dei cambiamenti sociali che hanno avuto luogo dagli anni Cinquanta e il sottoprodotto diretto delle ultime elezioni presidenziali, il risultato del nuovo ambiente politico che è stato creato, ma anche dell’incapacità delle istituzioni della V Repubblica di assorbire, dare un senso e rispondere adeguatamente alle richieste di nuove forme di democrazia e di rappresentanza.

[...]
1 2 3 »<