Rivista il mulino

Content Section

Central Section

AMBIENTE
« 7 8 9
Valentina Lo Surdo, 11 January 2012

Baracoa è l’ombelico di Cuba. Un ombelico non centrato, abbarbicato alle propaggini di un profondo Est. Ma è da qui che l’isola ha preso vita, tratto la sua origine non geologica, germinato una radice non culturale: Baracoa è la culla di Cuba semplicemente perché a Cuba non esiste luogo più ancestrale. La natura stringe con selvaggia generosità una lingua di case, affiancate nelle loro architetture di legno pitturato con sgargianti colori, come tante niñas messe in fila. I baracoensi sono mulatti o neri, figli moderni degli antichi Tainos; le donne indossano vestiti rosso fuoco e turchese, magliettine luminescenti di strass, pantaloni da cui pendono armamentari di fibbie.

[...]
Patrizia Ghisellini, 15 April 2011

I tragici eventi di Fukushima si sono verificati in un momento in cui la tecnologia nucleare stava vivendo una sorta di rinascita, dopo gli anni di paura, prima, e disinteresse, poi, seguiti alla catastrofe di Chernobyl. Le prime reazioni da parte dei Paesi nuclearisti, o da parte dei Paesi che, come l’Italia, si preparano a esserlo, sono state quelle di attuare rigidi controlli alle centrali esistenti e di riconsiderare almeno in parte i loro programmi nucleari.

[...]
Bruno Simili, 08 November 2010

Visioni apocalittiche accompagnano questo nostro autunno: alluvioni, frane e smottamenti. Fisici e politici. Il territorio si rivolta e continua a lanciare drammatici segnali d’allarme. L’eccezionalità delle piogge si accompagna all’incuria lungo i decenni, aggravando il cosiddetto rischio idrogeologico. Conviene dunque non lasciarsi distrarre troppo dai gadget elettronici che occupano i nostri viaggi attraverso il Belpaese, e riprendere l’antica abitudine di osservare il paesaggio dal finestrino.

[...]
Antonio Tamburrino, 06 July 2009

Durante il secolo scorso le metropoli occidentali hanno cambiato radicalmente volto, grazie soprattutto alla realizzazione delle grandi infrastrutture di trasporto. Roma è rimasta indietro, tanto che oggi il traffico è il problema dei problemi. Perché? È opinione ampiamente diffusa che tutta la responsabilità del sottosviluppo ricada sull’archeologia: la sua presenza pervasiva, frutto di una millenaria centralità nello svolgersi della storia, blocca le costruzioni di metropolitane, parcheggi, ferrovie, sottopassi e quant’altro.

[...]
Dal n. 1/09
Antonio Tamburrino, 14 February 2009

Nella storia ci sono delle vicende curiose. Galileo, che di professione faceva anche l’astrologo, fu condannato perché non seppe fornire le prove certe delle sue teorie sull’eliocentrismo. Ma il cardinale Bellarmino, che era a capo dell’Inquisizione e che per quella condanna è diventato sinonimo di oscurantista, in realtà stava semplicemente adottando quello che poi venne definito il «metodo galileiano»! Perché oggi non si pone rimedio a quest’ideologico furto di personalità?

[...]
« 7 8 9