Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Culture
Dal numero 4/19
Ritualità e immedesimazione
, September 20, 2019

All’inizio del mese di maggio mi è stato chiesto di tenere una lezione presso un ateneo milanese. Come spesso accade, ho adoperato materiali tratti dalla letteratura, dalla saggistica, dall’arte, dal cinema, dalla musica. Mi sono ritrovato a navigare in un mare di sguardi perplessi.

Dal numero 4/19
La pratica dell'immediatezza alla radio
, September 20, 2019

Tutte le espressioni che circolano ormai da anni sul sistema dei media e sul giornalismo nell’epoca digitale – la disintermediazione, l’intossicazione mediatica, la guerra per l’attenzione, la fine del giornale come principio ordinatore, l’invecchiamento immediato di tutto, l’era delle notifiche,

Il monopoli che promuove l’imprenditorialità delle donne
Un gioco a prova di girl power
, September 18, 2019

"The first game where women make more than men". Così recita la scatola di Ms. Monopoly, la nuova edizione del celebre gioco da tavolo che la Hasbro ha ora lanciato in una versione “al femminile”. Ms. Monopoly mette al centro le donne a partire dal soggetto rappresentato sulla scatola: la Signora Monopoly è una giovane donna dallo sguardo vivace, in jeans e scarpe con il tacco; immagine che soppianta quella tradizionale dell’attempato signore con baffi bianchi e cappello a cilindro.

Un mondo senza librerie
, September 9, 2019

Roberto Cerati confessava con un certo pudore che si sentiva più a suo agio in una libreria che a casa propria. Fu a lungo il direttore commerciale dell’Einaudi degli anni d’oro, per poi diventarne presidente, morto Giulio, in anni meno aurei. Era l’idolo dei librai di tutt’Italia e nel corso dei decenni aveva costruito una formidabile rete commerciale,

Rocco Casalino dal Grande fratello al (secondo) governo Conte
Quelle tracce nel passato di un vincitore
, September 6, 2019

È passato meno di un mese, e la crisi di governo ha trovato una conclusione, vedremo quanto duratura. Sono state settimane di gesti inattesi, fin dal primo innesco, di rivolgimenti e di negoziati. Sulla ribalta si sono via via affacciati tutti i protagonisti – Salvini che decide di rompere, Renzi che spariglia, Grillo che sostiene, Zingaretti che media, Di Maio che insiste e resiste, Franceschini che già aveva anticipato tutto, Casaleggio jr. che certifica