Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Culture
Intervista a Ernesto Samper
, October 31, 2019

La Colombia è un Paese poco conosciuto e poco studiato in Italia rispetto ad altre realtà dell’America Latina, nonostante abbia una storia molto densa, una ricca cultura e un paesaggio meraviglioso. Si sa poco anche del lungo conflitto armato che, per oltre cinquant’anni, ha segnato le sue dinamiche politiche, economiche e sociali, causando terribili violenze sulla popolazione civile, sulle donne e sui residenti nelle zone rurali. Ci può spiegare brevemente le origini del conflitto e la sua lunga durata?

Come molti altri conflitti latinoamericani, le radici storiche del conflitto colombiano vanno ricondotte alle eredità del colonialismo, alle lotte per l’indipendenza e alla tormentata costruzione delle prime Repubbliche.

A partire da "Nevia", film d'esordio di Nunzia De Stefano
Nevia, Napoli e la marginalità che diventa centrale
, October 28, 2019

Nonostante negli ultimi anni sia stata la città italiana più raccontata – in televisione, al cinema, in letteratura – Napoli continua a rivelare aspetti sommersi e situazioni sociali al limite del paradosso. Uno di questi è, certamente, lo scenario di metropoli dolente che fa da sfondo al film d’esordio di Nunzia De Stefano, Nevia.

La narrazione restituisce pienamente la quotidianità claustrofobica in cui si muovono gli abitanti dei Bipiani di Ponticelli, prefabbricati impiantati nel quartiere della periferia orientale partenopea per rispondere all’emergenza abitativa seguita al sisma del novembre del 1980.

La vincitrice del Booker Prize 2019 insieme a Bernardine Evaristo
Margaret Atwood
, October 21, 2019

Può un libro cambiare il mondo? Nonostante le illusioni di molti, la risposta è chiaramente no. Eppure esistono libri a cui è stato riservato il curioso destino di, se non proprio cambiare il mondo, farsi strumento del cambiamento politico. Sono libri che hanno il potere di offrire un vocabolario e degli strumenti teorici, ma soprattutto narrazioni e immagini che aiutano a comprendere una realtà fino a quel momento sommersa o taciuta, adottando prospettive inconsuete e denunciando la condizione di oppressione in cui vivono le persone. In questo senso, sono libri rivoluzionari. 

La vincitrice del Booker Prize 2019 insieme a Margaret Atwood
Bernardine Evaristo
, October 21, 2019

Bernardine Evaristo vince il Booker Prize 2019 per Girl, Woman, Other, ex aequo con la canadese Margaret Atwood, che a sua volta lo ottiene per The Testaments, sequel di The Handmaid’s Tale. Non è notizia da poco. E non solo perché si tratta di due scrittrici la cui adesione alle istanze femministe – se non del tutto esplicita – appare vivida nelle trame delle loro opere. Ma perché in particolare una di loro, Evaristo – scrittrice, poetessa, attrice e teorica

Dal numero 4/19
Intervista a Burhan Sönmez
, September 20, 2019

La Turchia sta attraversando uno dei momenti più difficili della sua storia dal punto di vista della libertà di espressione. Come si ripercuote questa situazione sul suo lavoro di scrittore?

La libertà di pensiero in Turchia è sempre stata circondata da un clima problematico. Da molti decenni, già a partire dal XIX secolo, le diverse generazioni e gli scrittori hanno sempre dovuto affrontare il problema della limitazione delle loro libertà. La differenza è che oggi ci troviamo di fronte a una limitazione più diffusa e sistematica.