Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Culture
Il monopoli che promuove l’imprenditorialità delle donne
Un gioco a prova di girl power
, September 18, 2019

"The first game where women make more than men". Così recita la scatola di Ms. Monopoly, la nuova edizione del celebre gioco da tavolo che la Hasbro ha ora lanciato in una versione “al femminile”. Ms. Monopoly mette al centro le donne a partire dal soggetto rappresentato sulla scatola: la Signora Monopoly è una giovane donna dallo sguardo vivace, in jeans e scarpe con il tacco; immagine che soppianta quella tradizionale dell’attempato signore con baffi bianchi e cappello a cilindro.

Un mondo senza librerie
, September 9, 2019

Roberto Cerati confessava con un certo pudore che si sentiva più a suo agio in una libreria che a casa propria. Fu a lungo il direttore commerciale dell’Einaudi degli anni d’oro, per poi diventarne presidente, morto Giulio, in anni meno aurei. Era l’idolo dei librai di tutt’Italia e nel corso dei decenni aveva costruito una formidabile rete commerciale,

Rocco Casalino dal Grande fratello al (secondo) governo Conte
Quelle tracce nel passato di un vincitore
, September 6, 2019

È passato meno di un mese, e la crisi di governo ha trovato una conclusione, vedremo quanto duratura. Sono state settimane di gesti inattesi, fin dal primo innesco, di rivolgimenti e di negoziati. Sulla ribalta si sono via via affacciati tutti i protagonisti – Salvini che decide di rompere, Renzi che spariglia, Grillo che sostiene, Zingaretti che media, Di Maio che insiste e resiste, Franceschini che già aveva anticipato tutto, Casaleggio jr. che certifica

Questa crisi di governo ci insegna che il Paese reale è là fuori: in Parlamento
Usciamo dal politainment
, August 23, 2019

Giorni strani questi, per gli attori politici ma soprattutto per noi spettatori. L’avevano davanti, eppure la spettacolare crisi di governo che a un anno dal film “Diciotti” ha ipnotizzato i nostri devices in vacanza ci è sembrata andare oltre i confini del plausibile. In poche ore abbiamo assistito all’autogoal di un leader che si raccontava abilissimo, al ritorno di un leader che si raccontava finito, all’inversione a U di un movimento che si raccontava nato per prendere il 100%, e che invece ha scoperto il parlamentarismo e le competenze

Due o tre cose che fanno ridere (e pensare) su Trump e l’America, a partire dall’arte pop
Angeli, demoni e pompieri
, August 1, 2019

Quando Trump ha vinto, in molti non hanno capito da dove venisse quella vittoria. Una delle risposte sta in qualcosa che spesso non vediamo o che, quando la vediamo, ci fa ridere. Del resto, anche Donald Trump faceva ridere prima di diventare titolare della “football”, come viene chiamata la valigetta nera con i codici per il lancio delle testate nucleari che deve sempre essere alla sua portata.

La cosa che fa ridere e inquieta allo stesso tempo è la sottocultura (o meglio le sottoculture) del conservatorismo estremo americano.