Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Culture
L’intenzione di raggirare chi ascolta parte dalla scelta delle parole (da usare e da bandire). Trump insegna
Parole proibite
, January 5, 2018

Lo scorso 15 dicembre una fonte anonima ha rivelato al «Washington Post» che in una riunione tenutasi il giorno precedente al Center for Disease Control and Prevention (Cdc) di Atlanta, alcuni funzionari avrebbero chiesto agli analisti impegnati a compilare il budget 2019 di astenersi dall’utilizzare sette parole: «vulnerable», «entitlement», «diversity», «transgender», «fetus», «evidence-based» e «science-based».

Non chiamiamole tutte fake news
, December 21, 2017

Il dibattito italiano sulle cosiddette fake news rischia di confondere e mescolare insieme due temi estremamente diversi. Il primo è quello delle notizie inventate o deformate per motivi commerciali e di propaganda. Non si tratta certamente di un fenomeno nato con Internet; tuttavia è chiaro che rispetto al passato, in cui la propaganda era appannaggio di pochi soggetti e istituzioni politiche, gli strumenti digitali, la scala e la diffusione sono cambiati in modo significativo.

Un’analisi diacronica e comparata
Come è cambiato il tempo dei genitori con i bambini?
, December 21, 2017

Sono ormai molte le ricerche internazionali che hanno verificato un aumento, nel corso degli anni, del tempo che i genitori trascorrono assieme ai propri figli. Si tratta di un risultato di grande importanza, considerati i molti benefici che i bambini traggono dal passare del tempo con i genitori. I lavori più recenti hanno infatti dimostrato che l’interazione con mamma e papà ha effetti positivi in termini di risultati scolastici, apprendimento, sviluppo del linguaggio, comportamento. 

Trump e il dovere di mitigare i danni causati dal cambiamento climatico
Si può fare a meno degli Stati Uniti?
, December 15, 2017

I danni causati dai gas a effetto serra non si limitano al territorio governato da Trump. Anzi, la caratteristica essenziale del cambiamento climatico è che certi Paesi sono responsabili dei danni e certi altri ne saranno vittime – inondazioni, desertificazione, aumento di eventi climatici estremi colpiranno l'Africa e l'Asia, e forse anche l'Europa meridionale. Una parte del cambiamento climatico è già avvenuta, o è in corso. Per quanto si faccia, non è detto che si possa arrestare il processo

A proposito di musei d’arte moderna e contemporanea
Alla ricerca del pubblico perduto
, December 12, 2017

Benché non esaustivo delle potenzialità museali, il numero delle presenze nelle sale espositive è un indicatore obiettivo del gradimento dell’offerta effettiva di un museo, che non si può certo trascurare al fine di valutare la disaffezione del pubblico per porvi rimedio. È il caso dei musei d’arte moderna e contemporanea di Roma che, in base ai biglietti emessi, vedono in calo ulteriore i propri visitatori.