Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Culture
Bolsonaro come Castro: a proposito delle (giuste) contestazioni al presidente brasiliano
Il populismo come tecnocrazia
, June 6, 2019

L’attacco di Jair Bolsonaro agli studi umanistici ha scatenato veementi reazioni: in Brasile e nella comunità accademica mondiale. È l’intento di un governo “fascista”, s’è detto e ripetuto, di conculcare “il libero pensiero” in nome della “tecnocrazia”, del famigerato “neoliberalismo”. Lasciamo da parte i termini “fascista” e “neoliberale”, usati sempre a sproposito: la protesta ha ragioni da vendere. 

L’American dream e la nuova sinistra americana
, May 24, 2019

Che cos’è il sogno americano? Lo storico premio Pulitzer James Truslow Adams ha scritto, in The Epic of America (1931): 

«è il sogno di una terra in cui la vita dovrebbe essere migliore, più prospera e più ricca per tutti,

Un Brasile senza più filosofi e sociologi?
, May 23, 2019

Il 26 aprile scorso, il presidente brasiliano Jair “Messias” Bolsonaro ha annunciato con un tweet la fine degli investimenti federali per le Facoltà di Filosofia e Sociologia, che saranno chiuse, garantendo solo il compimento dei percorsi in essere. D’ora in poi, sostiene, si dovrà studiare Veterinaria oppure Ingegneria,

Dal numero 2/19
Capitalismo e democrazia politica
, May 9, 2019

Il tema dei rapporti tra capitalismo e democrazia politica ha una lunga storia ed è stato molto dibattuto. Tuttavia, non c’è dubbio che esso si riproponga oggi di fronte alle profonde trasformazioni in corso nelle democrazie avanzate, che richiedono chiavi di lettura adeguate e nuovi orientamenti per l’azione politica.

La manifestazione del 9 maggio delle seconde generazioni
Giovani di seconda generazione e attivismo
, May 9, 2019

Tra poco, a Roma, avrà luogo la manifestazione organizzata da alcune associazioni di giovani di seconda generazione, in particolare l’associazione Nibi (Neri Italiani-Black Italians) e la rete G2. L'obiettivo è riportare all’attenzione della politica la questione della cittadinanza dei figli e delle figlie delle migrazioni. Ad essere rivendicato sarà il principio dello ius soli; in breve, si richiederà a gran voce di essere considerati – anche formalmente – italiani.