Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Memoria /memorie

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19
Un road movie della memoria
, December 7, 2011

Lento, confuso e ruffiano. Queste sono alcune delle critiche mosse al film dell'esordio americano di Paolo Sorrentino, This must be the place, pellicola che ha diviso sia la critica sia il pubblico, italiani e non.

Se la memoria deve chiudere
, November 22, 2011

Il 9 novembre 2011 un accorato appello diramato alla stampa dal sindaco di Stazzema, Michele Silicani, annunciava l'imminente chiusura del Parco della pace e del Museo di Sant'Anna di Stazzema. La causa è la mancata erogazione da parte del governo dei fondi ordinari necessari al mantenimento della struttura.

La guerra (e la pace) in un museo
, November 3, 2011

A metà ottobre è stato inaugurato a Dresda un nuovo museo, o meglio un museo che vuole affrontare in termini “nuovi” un tema antico: l'esercito e, necessariamente, ciò che l'esercito fa.

Il primo nucleo di un museo militare a Dresda data alla fine dell'Ottocento, quando la città era la splendida capitale della Sassonia. L'edificio dell'arsenale dell'impero prussiano accolse una prima raccolta di cimeli bellici.

Ma nessuno ci guarda
, October 21, 2011

Un gruppo di studenti dell’Università di Pisa sta percorrendo a piedi i 156 chilometri che separano Marsala da Palermo. Sulle orme della spedizione dei Mille, sono alla ricerca, nella Sicilia di oggi, di tracce dello spirito di riscossa che animò le camicie rosse. Mercoledì, a Partinico, li ha ricevuti Pino Maniaci di Telejato, giornalista simbolo dell’antimafia. Lunedì invece Girolamo Amato, custode volontario del monumento alla battaglia di Pianto Romano, ha confidato loro un segreto: l’esistenza e il nome di una seconda donna nell’esercito di Garibaldi, oltre a Rosalia Montmasson, moglie di Francesco Crispi.

Vestire i panni del lavoro
, October 13, 2011

Pubblichiamo l'incipit dell'articolo di Aris Accornero tratto da "il Mulino", 5/2011, in uscita in libreria il 13 ottobre.

 

Una storia del costume operaio è ancora da scrivere, ma possiamo senz’altro affermare che in questi centocinquant’anni l’industria ha inventato il vestito da lavoro, e che lo sviluppo del Paese lo ha diffuso ovunque. Ma nel 1861, quando l’Italia diventa unita, questa trasformazione è appena iniziata. E prima?

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19