Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Bookshelf
Valutare meno, valutare meglio
, May 7, 2019

La questione della valutazione secondo criteri meritocratici – esibiti, applicati, abusati a seconda dei casi e delle opinioni – riaffiora di tanto in tanto nel dibattito pubblico italiano, per lo più in forma strumentale. Una felice eccezione è il volume di Mauro Boarelli, Contro l’ideologia del merito (Laterza, 2019),

Sintomi morbosi
, April 29, 2019

Tra gli instant book che è possibile sopravvivano a una primavera che ha portato la pila sul comodino oltre i livelli di guardia, c’è senza dubbio Sintomi morbosi (Garzanti), di Donald Sassoon. Si tratta di un saggio scritto per riflettere sulla crisi politica, economica e culturale vissuta dall’Occidente e in particolar modo dalle socialdemocrazie europee.

Terrore e terrorismo
, April 10, 2019

L'attentato del 15 marzo 2019, consumatosi nella lontana Nuova Zelanda per mano del suprematista bianco Brenton Tarrant contro due moschee di Christchurch e che ha provocato circa cinquanta morti, basterebbe da solo a dimostrare che l'insistita riconduzione del terrorismo alla sola matrice islamica è una pura operazione ideologica, che ha condizionato il dibattito occidentale negli ultimi trent'anni.

Chiudete Internet
, March 26, 2019

L’egemonia del Web ha seriamente compromesso il futuro delle società liberali? È questa la domanda di partenza del piccolo ma denso libro di Christian Rocca che prende il titolo, solo in apparenza provocatorio (Chiudete Internet), da una storia di copertina di “IL Magazine” del “Sole - 24 Ore” di un paio di anni fa. Internet (o “l’Internet”, come dicono alcuni, con l’articolo, quasi a voler interporre tra noi e il mostro una distanza ancorché minima) è il cuore della rivoluzione che ci vede protagonisti, attori largamente o del tutto inconsapevoli.

Dal numero 1/19
Le smarginature del giornalismo
, March 21, 2019

La parola più efficace per descrivere il giornalismo contemporaneo è smarginatura, vocabolo centrale nell’opera della scrittrice italiana del momento: Elena Ferrante. Termine proprio del mondo editoriale – indica la rifilatura dei libri –, è adoperato dalla famosa quanto misteriosa scrittrice per indicare una condizione d’indeterminatezza, di opacità,