Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Operazioni elettorali e tutela della legalità
, April 28, 2015

Con 5 anni di ritardo, il Consiglio di Stato ha riconosciuto che la lista “Per la Lombardia”, guidata dall’on. Formigoni, aveva falsificato centinaia di firme per l’ammissione alla competizione elettorale lombarda e che il procedimento elettorale seguitone era invalido e avrebbe dovuto essere annullato.

La norma della legalità
, April 21, 2015

Gli spunti di riflessione a riguardo della cosiddetta “antimafia sociale”, avviati da una preziosa nota di Paolo Prodi e arricchiti dai contribuiti di Luciano BrancaccioVittorio Mete (oltre a quelli di Alberto Vannucci e Raimondo Catanzaro, più specificamente sulla corruzione), aiutano a interpretare il rapporto tra rappresentazione delle mafie, rappresentazione della corruzione e norma/azione individuale.

Italicum: più pregi che difetti
, April 20, 2015

Le linee portanti dell’Italicum sono ormai note. In 100 collegi plurinominali sono presentate liste di candidati in ordine alternato per sesso. La distribuzione dei seggi avviene con criteri proporzionali, escluse le liste che non abbiano raggiunto il 3% dei voti validi. Alla lista più votata che raggiunga almeno il 40% dei voti validi è attribuito un premio di maggioranza: 340 seggi sui 630 deputati. In mancanza, il premio viene assegnato, in un ballottaggio

A proposito della chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari
Storie non scritte di dolore
, April 17, 2015

Il 31 marzo 2015 hanno chiuso i battenti per sempre gli ultimi istituti deputati in Italia alla cura e detenzione dei malati psichiatrici criminali: i cosiddetti ospedali psichiatrici giudiziari (Opg). Sulla loro improvvisa chiusura il mio forte plauso va al "Sole-24 Ore",che lo scorso 29 marzo ha accolto e diffuso l’allarme contenuto nell’ottimo articolo di Gilberto Corbellini ed Elisabetta Sirgiovanni,

Sulla corruzione
, April 16, 2015

Periodicamente gli scandali della corruzione nelle opere pubbliche, favoriti da quel dedalo oscuro di rapporti tra imprenditori, politici e amministratori locali, squassano la vita pubblica in Italia. Anche i casi più recenti (Expo, Mose, Mafia capitale, quello sul sistema degli appalti che ha travolto il ministro Lupi, costretto ad abbandonare il dicastero dei lavori pubblici pur non essendo penalmente coinvolto nell’indagine,