Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Il sacro dovere e la sua torsione populista
, January 31, 2019

La Costituzione è il perimetro entro il quale la politica si muove, o meglio, si dovrebbe muovere, con le proprie scelte discrezionali. È il ring nel quale il legittimo conflitto di idee si svolge, o si dovrebbe svolgere, secondo regole prestabilite, la cui interpretazione è affidata ad arbitri, a organismi super partes, i più importanti dei quali sono la Corte costituzionale e il presidente della Repubblica

Regionalismo differenziato: parliamone!
, January 28, 2019

Le richieste di autonomia differenziata delle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna potrebbero presto approdare in Consiglio dei ministri e, successivamente, in Parlamento

Un viaggio e molti racconti tra chi ha scelto di lasciare l'Italia per vivere altrove
Italiani all'estero
, January 10, 2019

Secondo le stime ufficiali, gli italiani residenti all’estero al primo gennaio 2018 erano più di 5 milioni (5.114.469). Emigrati o figli di emigrati che hanno raggiunto i quattro angoli del pianeta nel corso dei decenni, sulla scia della grande epopea migratoria che, dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta del secolo scorso, ha visto un gran numero di persone, spesso famiglie intere, lasciare l’Italia alla ricerca di condizioni di vita migliori di quelle che il loro Paese di origine poteva offrire

È irriformabile la Rai?
, January 9, 2019

L’informazione della Rai è sempre stata criticata; dalle opposizioni in quanto ritenuta troppo filo-governativa (la Lega diversi anni fa arrivò a minacciare, unico partito, lo sciopero del canone) e dalla maggioranza nella convinzione che non vengano esposti adeguatamente i positivi risultati dell’azione del governo

Il divieto di iscrizione anagrafica è un tassello decisivo della strategia che mira a rendere impossibile la vita ai richiedenti asilo
È il confinamento umanitario
, January 7, 2019

Le politiche migratorie sono tipicamente frutto di tensioni e conflitti tra logiche politiche ed esigenze contrastanti. Tali tensioni non sono altro, forse, che l’estrinsecarsi di quello che è stato definito [Hollifield] il “paradosso” delle politiche migratorie nel mondo contemporaneo, in cui il desiderio di porre un argine al movimento di persone si combina con dinamiche che alimentano il grado di porosità dei confini.