Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Le innumerevoli strade del sesso in vendita
, December 16, 2015

Ci sono strade e luoghi delle nostre città, spesso periferici o interstiziali, che si popolano di donne ma anche uomini e transessuali che vendono sesso. C’è la strada delle nigeriane, quella in cui si trovano le ragazze dell’Est Europa, le albanesi, oppure le romene, le bulgare o le ucraine; i cinema porno, le saune, i centri massaggi, la zona delle transessuali e i luoghi deputati alla prostituzione maschile.

Cosa si gioca Renzi alle amministrative
, December 15, 2015

Chi si augura che la stagione delle riforme aperta da Renzi a passo da bersagliere possa dare frutti apprezzabili per il Paese, dev’essere consapevole che ciò avverrà se essa potrà svilupparsi non solo nel corso di questa legislatura, ma anche nella prossima:

A proposito dei giudici da eleggere alla Consulta
Le ragioni del diritto, le ragioni della politica
, December 11, 2015

Ormai imbarazza tutti il tempo lunghissimo trascorso senza che il Parlamento riesca a eleggere i giudici necessari per consentire il regolare funzionamento della Corte costituzionale. A nulla sono valsi i richiami ripetuti, neppure quelli del capo dello Stato.

Il partito di governo e i suoi sostenitori (avversari di ieri, anzi dell’altro ieri considerando il “patto del Nazareno”)

Il pasticcio delle elezioni per la Consulta
, December 11, 2015

L’evolversi della vicenda delle elezioni di tre giudici della Corte costituzionale in corso al Parlamento è di quelle che meriterebbero più attenzione e dibattito di quanto ce ne sia. Al momento ci sono severi moniti da parte del presidente Mattarella, dei presidenti Grasso e Boldrini,

Tutelare chi lavora nelle start-up
, December 10, 2015

Tanto per dire come sta cambiando e cambierà il lavoro. Domenica 29 novembre l’inviato del “Corriere della Sera” Massimo Gaggi ha pubblicato su “La Lettura”, l’inserto letterario del quotidiano, una corrispondenza molto interessante scritta da San Francisco: Lavoro a gettone, l’ora dei diritti.