Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Dal numero 2/19
Una politica in cerca di identità
, May 9, 2019

Può sembrare poco credibile sostenere che in questa fase siamo intrappolati in una politica che cerca identità che non riesce a trovare. Le affermazioni, anche roboanti, che vogliono proclamare identità ben connotate si sprecano, ma appartengono allo stesso genere delle frasi gridate nel buio giusto per farsi coraggio.

Dal numero 2/19
Il reddito di cittadinanza
, May 9, 2019

Per decenni un mantra è stato puntualmente riproposto nei convegni e sulle riviste di politiche sociali: l’Italia è l’unico Paese europeo, insieme alla Grecia, a essere privo di una misura di reddito minimo che tuteli contro la povertà. Dal dicembre 2017 non è più così, da quando è partito il Reddito di inclusione (Rei), varato grazie ai governi Renzi e Gentiloni.

Dopo l’inchiesta che ha portato alle dimissioni di Catiuscia Marini dalla regione
L’Umbria in tempi di “fine impero”
, April 24, 2019

Com’è noto, l’Umbria è una regione ad alto rischio sismico. Nella storia recente ha subito terremoti come quelli del 1979, 1997 e 2016, che hanno seriamente pregiudicato la tenuta del suo patrimonio artistico, architettonico e ambientale. La ricostruzione successiva, avvenuta con apprezzata efficacia amministrativa, ha sempre saputo ricomporre le macerie

Il reddito di cittadinanza e la lotta alla povertà dei meritevoli
, April 16, 2019

Il Reddito di cittadinanza (Rdc), secondo lo stesso decreto legge che lo istituisce (4/2019), è una «misura fondamentale di politica attiva del lavoro a garanzia del diritto al lavoro, di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale, nonché diretta a favorire il diritto all'informazione, all’istruzione, alla formazione e alla cultura attraverso politiche volte al sostegno economico e all’inserimento sociale dei soggetti a rischio di emarginazione nella società e nel mondo del lavoro».

Cronache di un fratricidio correntizio
Ignazio Marino e il Pd romano
, April 12, 2019

Sarebbe troppo facile scomodare Romolo e Remo per rendere in metafora la vicenda politica di Ignazio Marino, e del suo rapporto con il partito che ha determinato la fine dell’esperienza della sua giunta. L’assoluzione dell’ex sindaco, accompagnata dalla contestuale rivendicazione politica della sua defenestrazione da parte di Matteo Orfini e di Matteo Renzi, svela la dinamica psico-politica ricorrente del Partito democratico, ovvero quella del fratricidio.