Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Il divieto di iscrizione anagrafica è un tassello decisivo della strategia che mira a rendere impossibile la vita ai richiedenti asilo
È il confinamento umanitario
, January 7, 2019

Le politiche migratorie sono tipicamente frutto di tensioni e conflitti tra logiche politiche ed esigenze contrastanti. Tali tensioni non sono altro, forse, che l’estrinsecarsi di quello che è stato definito [Hollifield] il “paradosso” delle politiche migratorie nel mondo contemporaneo, in cui il desiderio di porre un argine al movimento di persone si combina con dinamiche che alimentano il grado di porosità dei confini.

La lettura data da Sergio Mattarella al ruolo del presidente della Repubblica è un dato confortante in una fase politica di grande incertezza
Ma c’è un ottimo arbitro
, January 2, 2019

In un fine anno più che complicato il presidente della Repubblica si è trovato due volte nell’impegnativa condizione di dover rendere noto alla classe politica e al Paese che non gli sfuggiva la particolare delicatezza della contingenza che l’Italia attraversa.

A proposito dell'agguato mortale a un collaboratore di giustizia sotto la protezione dello Stato
Pesaro, la notte di Natale
, January 2, 2019

L’agguato di Pesaro, la notte di Natale, pesa come un macigno. E non solo tra gli addetti ai lavori, tra coloro che sanno bene che effetto dirompente abbia l’assassinio di una persona sotto protezione.

L’Italia alla prova della solidarietà
, December 14, 2018

Lo scorso 4 dicembre è entrato in vigore il decreto legge su sicurezza e immigrazione (detto Salvini) a seguito della sua conversione in legge (approvazione definitiva: 28 novembre) e della promulgazione da parte del presidente della Repubblica Mattarella. I suoi contenuti sono disparati, essendo relativi a materie diverse quali immigrazione e sicurezza pubblica e sua disciplina organizzativa

Operazione Cupola 2.0
, December 13, 2018

È stata ribattezzata “Cupola 2.0” la recente operazione condotta nella città di Palermo dalla Direzione distrettuale antimafia e dai carabinieri del Comando provinciale che ha portato all’arresto di 46 esponenti di Cosa nostra.