Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Un patto contro la mafia
, November 20, 2010

Contro la mafia ognuno deve fare la sua parte. Nella lotta alla mafia possiamo fare tanto tutti noi, a partire dalla politica, ha dichiarato ieri il presidente della Camera, Gianfranco Fini, aggiungendo che la mafia è ovunque, anche al Nord, ed è presente dove c’è la possibilità di muovere denaro.
Concordiamo con l’onorevole Fini: ognuno deve fare la sua parte, soprattutto la politica.

Le primarie vi salveranno
, November 18, 2010

Primum vincere (le primarie), deinde philosophari. L’importante, però, è sapere su quale fenomeno politico debba essere esercitata la nostra filosofia politica. L’esercizio comincia sulla semplice e essenziale, ma cruciale, definizione di “primarie”. L’elezione di un segretario di partito (che sia Veltroni oppure Bersani non cambia) ad opera degli iscritti e dei simpatizzanti di quel partito non è affatto una primaria.

La famiglia a parole
, November 11, 2010

Demoralizzato dal rifiuto ricevuto dal presidente di una grande casa di produzione discografica alla quale aveva presentato un progetto artistico, Groucho Marx scrive che è triste sapere che un professionista di quel calibro non distingua la Quinta sinfonia da Perché è un bravo ragazzo.

L'indifendibile
, November 10, 2010

L’antica arte dell’illusionismo consiste nel saper dirigere l’attenzione dello spettatore verso un particolare oggetto o movimento, sviandolo da altri che non devono essere visti o ricordati, ma lasciandogli l’impressione di decidere cosa guardare. Soltanto in parte essa poggia su manualità e strumenti meccanici: il suo segreto sta nell’uso sapiente del linguaggio, nel timing e nella naturalezza.

Sulla conservazione dell'arte e dell'ambiente
Avviso ai rottamatori
, November 5, 2010

Che Matteo Renzi abbia messo i beni culturali tra i cinque punti da cui far ripartire la politica del Pd e del Paese è una cosa rivoluzionaria. Ma se vogliamo farla davvero, questa rivoluzione, dobbiamo smetterla di chiamarli "beni culturali".
Negli ultimi trent’anni la politica italiana (di destra, centro e sinistra)