Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Italia 2009, un Paese più corrotto
, November 19, 2009

Sarà che in giro c’è sempre una gran voglia di elezioni, e dunque alla prima voce di un possibile voto anticipato l’attenzione generale lì si concentra, sarà che ormai gran parte dello spazio è occupato da fatti e fatterelli in un modo o nell’altro legati al chiacchiericcio romano, ma diverse notizie sui nostri media non si trovano. O se si trovano, hanno poco spazio. Peccato, perché molte volte ne meriterebbero.

Terremoto e informazione
, November 2, 2009

Si parla molto, e giustamente, di libertà della informazione. Ma non è che così facendo finiamo per ignorare  il vero problema, ossia la qualità dell’informazione? Un dubbio che viene in mente visitando l’Aquila alla vigilia dell’inverno e partecipando a un incontro su “Terremoto e informazione”. Perché certo dall’Aquila di immagini e parole ne sono arrivate moltissime. Mentre una coltre di silenzio è rapidamente scesa su altri dammi (come il recentissimo e già rimosso disastro idrogeologico nel messinese) agli aquilani è capitato di sentirsi persino troppo esposti: si pensi all’obbrobrio dei microfoni infilati già nelle prime ore nelle auto dove dormivano i sopravvissuti o alla recente, infinita telenovela (un vero e proprio serial show) della consegna delle case.

Partiti "leggeri": esiste un'alternativa?
, October 16, 2009

Una particolare immagine di partito sembra oggi dominante, assunta dalla cultura politica diffusa come l’unica forma-partito possibile in questo scorcio del XXI secolo. E’ un modello che si può etichettare in vari modi, a seconda degli aspetti che si decide di privilegiare: partito “leggero”,  “mediatico”, “personale”, “leaderistico”, ma forse la definizione più comprensiva è quella che pone l’accento sulla dimensione elitistica ed elettoralistica che ne caratterizza in modo prevalente il profilo.

Canta che ti passa
, September 19, 2009

Nella grande mole di informazioni che rimbalzano quotidianamente sui diversi media, a cominciare dalla rete, molte sono le notizie che servono soprattutto per occupare spazio con un po’ di scalpore. Lì restano qualche ora, un giorno al massimo, per poi sparire. Meritatamente. Non sempre però notizie in apparenza di costume subiscono questa sorte e molte di esse valgono ben più di un approfondimento.

La conoscenza per il futuro
, July 20, 2009

Le creature umane, nel loro sforzo di capire le complessità dell’universo fisico in cui sono immerse, hanno inventato due schemi per semplificarsi l’esistenza, entrambi sconosciuti a tutte le altre specie viventi: la legge (divina o umana) e il denaro. Si tratta di due strumenti che creano una mappa rappresentativa della realtà complessa.