Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Identità italiana
Il Club del Coccodrillo
, July 16, 2010

Il 9 luglio 1980 Altiero Spinelli riunì al ristorante «Crocodile» di Strasburgo otto eurodeputati che avevano accolto il suo appello: la Comunità deve riformarsi o perire. Solo l’Europarlamento, infatti, poteva elaborare un progetto per renderla democratica ed efficace, dal momento che la responsabilità della crisi era dei governi.

Tempi duri per l'eolico
, June 23, 2010

Il settore delle fonti rinnovabili, e dell’energia eolica in particolare, sta attraversando in Italia un momento difficile, forse decisivo per la sua stessa sopravvivenza. Se, infatti, si prova per un momento a sbirciare oltre le ipocrite e retoriche affermazioni con cui governatori delle regioni e ministri continuano a proclamare la necessità di sviluppo delle energie pulite (dichiarazioni che erano politically correct anche prima di quella recente, e ben più autentica e sofferta, del presidente degli Stati Uniti), lo sguardo si apre su uno scenario che non tutti immaginano.

Intellettuali?
, May 31, 2010

L’intellettuale - dal latino intelligere: capire - è una persona specializzata nel comprendere le cose della società e, siccome capisce le cose della società, è giusto che venga ascoltata e che abbia un ruolo importante nella società. Da un po’ di tempo si dice che gli intellettuali sono in crisi o che proprio non ci sono più, che stanno in silenzio o che non vengono ascoltati, e si vede in questo un segno di quanto sia mal messa la società di oggi.

Il divorzio all'italiana va in fiera
, May 20, 2010

L'8 e 9 maggio, a Milano, si è tenuta la prima “fiera del divorzio” del nostro Paese. La notizia è stata ripresa anche dal "New York Times", che nel titolo celebrava l'evento come segno di un cambiamento profondo della cultura italiana, centrata su una visione di famiglia profondamente ispirata dalla chiesa cattolica.

Due giorni nella storia d’Italia: un commento “cognitivo”
, May 14, 2010

Nel bel saggio di Galli della Loggia sulle date capitali della vicenda italiana del Novecento, fresco di stampa, si sottolinea come, con quelle giornate, si aprisse una fase nuova della storia politica del Paese. C’è tuttavia, a mio avviso, un altro aspetto interessante, ed è l’elemento di sorpresa dovuta al coagulo di molti elementi che, fino a quel giorno, non avevano composto un quadro plausibile e unitario.