Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Dal numero 1/19
Un orizzonte democratico per l'economia europea
, March 21, 2019

Allo stato attuale della cultura prevalente e dei rapporti di forza esistenti, molte delle modifiche desiderabili e indispensabili nell’architettura istituzionale e nelle politiche economiche e sociali dell’Unione europea possono apparire poco realistiche.

Dal numero 1/19
1919-1989: un secolo non così breve
, March 21, 2019

Gli anniversari, al di là del loro uso giornalistico, possono essere stimoli per riflettere su un passato con cui non abbiamo ancora fatto bene i conti, non almeno alla luce di quello che ci mette a disposizione il passare del tempo, o, per dirla in termini più aulici, la distanza storica.

Dal numero 1/19
Una Repubblica europea per andare avanti
, March 21, 2019

Nel suo recente saggio After Europe, il politologo Ivan Krastev si interroga sulla possibilità che quella che stiamo attraversando sia una fase di «disintegrazione» simile a quella vissuta dall’impero multietnico degli Asburgo o dall’Unione Sovietica.

Dal numero 1/19
Per l'Europa è ora di essere radicali
, March 21, 2019

È un eufemismo dire che l’Europa sta andando male, molto male: nel suo insieme, l’Unione europea, e nelle sue componenti, gli Stati membri. Non c’è nazione che sia libera da difficoltà che minano le sue fondamenta, perfino là dove tutto sembra andare per il meglio sul fronte economico, come in Germania, in Svezia, in Olanda o in Danimarca.

#fridayforfuture
, March 15, 2019

Il 20 agosto del 2018 una ragazzina svedese di quindici anni si siede davanti al Parlamento di Stoccolma. Stazionerà lì tutti i venerdì, bigiando la scuola. Quell’estate, la scorsa estate, la Svezia viene colpita da una serie mai vista di incendi boschivi. Sino ad allora non si è mai assistito a nulla del genere, tanto che il Paese scopre di non essere attrezzato a sufficienza per contrastare il fuoco