Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Cartolina da Venezia-Mestre
Unite nell’astensione: cronaca di una separazione mancata
, December 4, 2019

Capita di trovare, tra i post delle bacheche social di alcuni veneziani, immagini di bolli di sezione datati “1 dicembre 2019”. Sono i bolli che attestano la partecipazione al voto al referendum – il quinto – sulla separazione di Venezia da Mestre e si trasformano quasi nella rivendicazione identitaria di pochi resistenti. Ha in effetti prevalso l’astensione: solo un veneziano su quattro si è recato alle urne.

Cartolina da Spoleto
Rigenerazione urbana e valorizzazione culturale
, October 29, 2019

Capita spesso che un antico edificio sia abbandonato e rischi l’estinzione. Meno frequente che nelle stesse condizioni si trovi un intero comparto urbano monumentale, come avviene a Spoleto in una vasta area (17.000 mq) entro la cinta muraria medievale,

Cartolina da Napoli
Whirlpool: l’importanza di una fabbrica
, October 19, 2019

Chiunque arrivi a Napoli dall’autostrada si accorge presto che lo stabilimento Whirlpool è uno dei pochi siti industriali rimasto ancora attivo nell’ex quartiere industriale di San Giovanni. L'ho studiato dal punto di vista della sua composizione operaia alla fine degli anni Novanta, in occasione della mia tesi di dottorato.

Cartolina dalla Bassa modenese
Una discontinuità inaspettata
, September 13, 2019

Le elezioni europee dello scorso 26 maggio hanno portato la Lega di Salvini come primo partito in Italia: un’ascesa non del tutto inaspettata, ma sicuramente un dato importante per il nostro Paese, soprattutto in una regione quale l’Emilia Romagna,

Cartolina da Prato
Se l'operaio alle dipendenze del cinese è pachistano
, September 4, 2019

Che ci fa un piccolo imprenditore cinese in ginocchio? Perché solleva davanti alle telecamere e ai giornalisti un artigianalissimo cartello che recita “Cobas Comanda Prato, Aiuto Istituzioni”? Perché alcuni operai pachistani vengono picchiati e finiscono in ospedale insieme a un sindacalista?

Benvenuti a Prato, città di frontiera, ieri come oggi, città dove il nuovo lavorativo e imprenditoriale si presenta prima che altrove.