Rivista il mulino

Content Section

Central Section

Cartolina da Napoli
Giovani e nuove povertà
, May 18, 2015

Giovanni – nome di fantasia – ha 17 anni. Porta i caffè negli uffici per un bar del centro. Lavora dalle 7 e 30 alle 17 e 30, dal lunedì al sabato. Viene pagato 80 euro la settimana e in più si “porta a casa” una media di 10/15 euro al giorno di mance. Ieri si è messo quasi a piangere, raccontandomi del suo problema, perché il bar cambia gestione e i nuovi proprietari hanno due nipoti che prenderanno il suo posto.

Cartolina dalla Sardegna
Baci e abbracci dall'osso
, May 5, 2015

Ci sono metafore che resistono splendidamente all’usura del tempo: “la polpa e l’osso” è una di queste. Partorita dalla feconda mente di Manlio Rossi-Doria, tracciava i confini dell’agricoltura meridionale di un’Italia in piena modernizzazione produttivistica poco dopo la fine del secondo conflitto mondiale, cogliendo in modo fulmineo e tranchant l’essenza delle condizioni naturali e socio-economiche di due mondi

Cartolina da Budrio
Al Festival dell'Ocarina
, April 30, 2015

A Budrio, paese della bassa bolognese, nel 1853 il diciassettenne Giuseppe Donati inventa l’ocarina, un flauto globulare in terracotta a sette fori che deve il suo nome a una particolare forma ovoidale allungata, che ricorda il profilo di un'oca privata della testa

Cartolina da Pisa
Castità di Stato
, April 24, 2015

«Metti che ti negassero cibo, acqua, sonno o la facoltà di andare al bagno. Ecco, in prigione lo Stato vieta il sesso». Francesco Ceraudo, fino al 2011 responsabile del centro clinico del carcere Don Bosco di Pisa, ha spinto a lungo per l’introduzione pure in Italia delle “celle dell’amore”, alloggi riservati a incontri periodici tra i detenuti e le loro partner. «Nel ’98 un’iniziativa di legge di cui ero promotore sfiorò il successo.

Cartolina da Padova
La protesta dei grembiuli colorati
, April 16, 2015

Giallo, verde, rosa, azzurro. Non è purtroppo un arcobaleno di speranza. Ma di crisi e di protesta. Sono questi, infatti, i colori dei grembiuli da lavoro che sono stati appesi ai cancelli dell’azienda tessile In.Co. di Sarmeola di Rubano (Padova) dalle sue 230 lavoratrici, protagoniste di una crisi aziendale dai tratti singolari. Potrebbe essere catalogata come una storia di ordinaria delocalizzazione,