Rivista il mulino

Content Section

Central Section

lettere internazionali
Stoccolma, 6/7/2009
, July 6, 2009

La Svezia prende le redini dell'Ue. «Il futuro immediato dell’Ue rappresenta una fase storica cruciale: insieme dobbiamo affrontare la crisi economica e la disoccupazione, ma anche riunire le forze del mondo intero per affrontare i mutamenti climatici. La presidenza svedese è pronta ad accettare questa sfida».

Nuova Delhi, 3/7/2009
, July 3, 2009

Il Grande balzo dei Maoisti indiani. L’emergenza Maoisti nelle aree rurali dell’India continua a dilagare, e ora si teme possa estendersi alle grandi città. Nuove armi, tattiche di guerriglia più evolute e un numero crescente di sostenitori, sono alla base del successo riscosso da questi commando di estrema sinistra, in lotta, dicono, per far valere i diritti degli indiani più poveri e dei senza terra.

Roma, 1/7/2009
, July 1, 2009

Ricordando l'Africa Day. «La crisi che mette a repentaglio le economie più fragili e incide sulle possibilità di intervento dei paesi più forti con strumenti adeguati, non deve innescare una spirale perversa tale da mettere in discussione i valori di solidarietà ed accoglienza, nel rispetto della legge, cui si ispirano le nostre democrazie».

Seoul, 29/6/2009
, June 29, 2009

La lunga notte coreana. Dopo quindici travagliati mesi alla guida del paese, il presidente coreano Lee si trova a fronteggiare una doppia sfida, sul fronte interno e su quello internazionale, che potrà avere pesanti ricadute non solo per il futuro della sua amministrazione ma anche per le sorti del paese.

Teheran, 26/6/2009
, June 26, 2009

Ahmadinejad e il labirinto persiano. Se le elezioni libanesi sembrano essere passate inosservate per la comunità internazionale, quelle iraniane tenutesi pochi giorni dopo, il 12 giugno scorso, e vinte con un ampio ancorché sospetto 63% di consensi da parte del candidato iperconservatore Mahomud Ahmadinejad,