Rivista il mulino

lettere internazionali
Edimburgo, 17/12/2019
, December 17, 2019

Le elezioni britanniche viste dalla Scozia. A prima vista la situazione politica in Scozia prodotta dal voto del 12 dicembre è semplice: i nazionalisti di Nicola Sturgeon hanno conquistato 48 dei 59 seggi disponibili, i conservatori sono scesi da 13 a 6, i liberal democratici sono fermi a 4

Parigi, 14/12/2019
, December 14, 2019

Le società in rivolta e il dilemma di Durkheim. Parigi è ferma o quasi da giorni, a causa dello sciopero di tutte le categorie, ma in particolare dei trasporti pubblici, contro la riforma delle pensioni abbozzata dal governo – uno dei punti importanti del programma di Macron. Sono scese forse 100.000 persone per le vie di Parigi, e 800.000 si calcola si siano mobilitate in tutte le città francesi.

Londra, 10/12/2019
, December 10, 2019

Le "general elections" britanniche tra sondaggi e fake news. La domanda se la pongono in tanti: non per chi ma perché votare in uno tra i più aspri, radicalizzati e falsificati confronti elettorali che la Gran Bretagna abbia vissuto in tutta la sua storia moderna. Un confronto aspro perché cerca di risolvere una volta per sempre la questione che due Parlamenti e tre primi ministri non sono riusciti a superare negli ultimi tre anni, Brexit

Atlanta, 22/11/2019
, November 22, 2019

Il candidato che spaventa i repubblicani. Era dal 1992, anno dell’ultima vittoria democratica nello Stato, ai tempi della prima elezione di Bill Clinton, che i democratici non si confrontavano nella corsa alla nomination presidenziale in Georgia. A dieci settimane dai caucus dell’Iowa – che come da tradizione aprono le primarie – dieci dei dodici candidati partecipanti al quarto dibattito in Ohio si ritrovano ai Tyler Studios di Atlanta, nel quinto dibattito televisivo

Berlino, 18/11/2019
, November 18, 2019

Le due coppie candidate dell'Spd a confronto. Manca meno di un mese al congresso della Spd che sancirà quale delle due coppie guiderà il partito nei prossimi anni. Anche la Spd ha scelto, infatti, di affidare il vertice del partito a un uomo e una donna, come accade ad esempio, nei Grünen.