Rivista il mulino

Content Section

Central Section

lettere internazionali
Washington, 23/6/2011
, June 23, 2011

Chi di taglio ferisce.... Uno spettro si aggira per gli Stati Uniti: lo spettro dei tagli alla spesa sanitaria federale per gli anziani. Lo scorso 24 maggio, nelle elezioni suppletive per il rinnovo di un seggio della Camera dei Rappresentanti rimasto vacante, la candidata democratica Kathy Hochul ha strappato alla destra il ventiseiesimo distretto elettorale di New York, uno dei più conservatori dello Stato, vinto nel 2008 da John McCain e lo scorso novembre dal candidato repubblicano con oltre il 70% dei consensi.

Rafah, 21/6/2011
, June 21, 2011

La porta di Gaza. Dopo quattro anni di blocco egiziano, la diplomazia sorta dall'onda della celebre Piazza Tahrir, cuore della protesta egiziana, ha aperto il valico di Rafah, unica porta di accesso all'Egitto per i palestinesi di Gaza. Fino al 25 gennaio 2011, infatti, l'ex presidente Mubarak, detronizzato in seguito al vento di protesta, aveva perseguito una politica in linea con gli interessi israeliani, contribuendo all'assedio imposto contro la Striscia.

Tel Aviv, 14/6/2011
, June 14, 2011

Il presidente a luci rosse. L’8 maggio scorso, Moshe Katsav, ex presidente dello Stato di Israele, avrebbe dovuto iniziare a scontare la pena detentiva di sette anni cui è stato condannato il 22 marzo 2011 dalla Corte distrettuale di Tel Aviv. La precedente sentenza del 30 dicembre 2010 l'aveva dichiarato colpevole di violenza sessuale e molestie a danno di due donne impiegate nel suo ufficio presidenziale.

Buenos Aires, 10/6/2011
, June 9, 2011

La lunga corsa della Presidenta. Le elezioni dello scorso 13 marzo nella provincia di Catamarca hanno aperto una lunga maratona elettorale che si concluderà il 23 ottobre prossimo, con le presidenziali. Queste elezioni amministrative, per certi aspetti, servono a misurare la temperatura politica locale offrendo nuovi spunti per l’analisi di quella nazionale. Per certi altri, invece, accelerano o frenano la costruzione di alleanze elettorali nazionali.

Lisbona, 8/6/2011
, June 8, 2011

L’assedio di Lisbona. La troika – Unione europea, Fondo monetario internazionale, Banca centrale – ha certamente influenzato le scelte del governo socialista uscente di José Socrates e, in qualche misura, ne ha accelerato la crisi e l’uscita di scena. In questo coadiuvata da un convitato di pietra: le agenzie di rating, arpie semi-occulte, ma pronte ad avallare speculazioni finanziarie