Rivista il mulino

Content Section

Central Section

lettere internazionali
Atene, 12/1/2012
, January 12, 2012

Tsunami familiare. Crisi non è solo quando aumentano le tasse, o quando lo spread incombe, o quando le saracinesche dei negozi chiudono. Crisi è anche e soprattutto quando si innesca un cortocircuito sociale che produce disfunzioni nei rapporti e nei nuclei familiari.

Budapest, 10/1/2012
, January 10, 2012

Viktor e gli indignati. Negli ultimi giorni sembrano essersi avverate le più fosche previsioni sul futuro del Paese. L’esecutivo guidato da Viktor Orbán è giunto a un bivio secondo alcuni; in un vicolo cieco senza ritorno secondo altri.

Praga, 5/1/2012
, January 5, 2012

Havel il visionario. Václav Havel, scomparso il 18 dicembre scorso, è ricordato come il primo presidente della Cecoslovacchia non comunista, artefice della caduta del Muro, l’uomo di Charta 77 e della rivoluzione di velluto. Fu qualcosa di più, e di diverso.

Mosca, 3/1/2012
, January 3, 2012

La primavera russa. A Mosca sta accadendo qualcosa di molto importante e di storicamente inedito (o forse accaduto nel febbraio 1917?), ma di non facile decifrazione politica. Il 10 dicembre, in piazza Bolotnaya, e di nuovo il 24, sulla prospettiva Sakharov, si sono tenute due grandi manifestazioni di protesta contro i brogli elettorali in favore di “Russia unita”.

New York, 30/12/2011
, December 30, 2011

L’anno della protesta. “Il/la Dimostrante è la Persona dell’anno scelta dal 'Time' per il 2011”, ha annunciato Rick Stengel, direttore responsabile del magazine statunitense. Giacché “ovunque le persone hanno detto che ne avevano abbastanza. Hanno dissentito. Hanno rivendicato.