Rivista il mulino

Content Section

Central Section

lettere internazionali
Praga, 5/1/2012
, January 5, 2012

Havel il visionario. Václav Havel, scomparso il 18 dicembre scorso, è ricordato come il primo presidente della Cecoslovacchia non comunista, artefice della caduta del Muro, l’uomo di Charta 77 e della rivoluzione di velluto. Fu qualcosa di più, e di diverso.

Mosca, 3/1/2012
, January 3, 2012

La primavera russa. A Mosca sta accadendo qualcosa di molto importante e di storicamente inedito (o forse accaduto nel febbraio 1917?), ma di non facile decifrazione politica. Il 10 dicembre, in piazza Bolotnaya, e di nuovo il 24, sulla prospettiva Sakharov, si sono tenute due grandi manifestazioni di protesta contro i brogli elettorali in favore di “Russia unita”.

New York, 30/12/2011
, December 30, 2011

L’anno della protesta. “Il/la Dimostrante è la Persona dell’anno scelta dal 'Time' per il 2011”, ha annunciato Rick Stengel, direttore responsabile del magazine statunitense. Giacché “ovunque le persone hanno detto che ne avevano abbastanza. Hanno dissentito. Hanno rivendicato.

Buenos Aires, 28/12/2011
, December 28, 2011

La crisi compie dieci anni. Grandi gigantografie sono esposte proprio dove dieci anni fa c’erano proteste e saccheggi, rabbia e cortei, disperazione e incendi. È questo il modo in cui la presidenza della Repubblica ha deciso di ricordare, a dieci anni di distanza, quel fatidico dicembre del 2001,

Kinshasa, 23/12/2011
, December 23, 2011

Urne inutili. Venerdì 16 dicembre, con un giorno d’anticipo rispetto a quanto preannunciato, la Corte suprema congolese ha confermato la vittoria di Joseph Kabila alle elezioni presidenziali. Nonostante le proteste del principale sfidante, il settantottenne Etienne Tshisekedi