Rivista il mulino

Content Section

Central Section

lettere internazionali
Taiwan, 17/12/2011
, December 17, 2011

Urne ad alta tensione. Tra poco meno di un mese, il 14 gennaio 2012, la popolazione di Taiwan sarà chiamata a scegliere il nuovo presidente. L’esito è alquanto incerto e sembra ruotare attorno al confronto tra l’attuale presidente Ma – leader del partito del Kuomintang (KMT) – e il suo oppositore del Partito Democratico Progressista (PDP), Tsai Ing-wen.

Bruxelles, 14/12/2011
, December 14, 2011

Non è la prima volta (e quasi certamente non sarà l’ultima), che una riunione del Consiglio europeo viene considerata decisiva per le sorti dell’Unione. Ma è di gran lunga quella più avvolta da un clima di drammatica attesa.

New York, 12/12/2011
, December 12, 2011

I ribelli di Zuccotti Park. Una delle immagini che meglio interpreta gli ultimi mesi a New York è certamente il grande toro di bronzo, "the charging bull", storico simbolo di Wall Street, circondato da transenne e protetto da agenti di polizia. Un’immagine quasi metaforica che racconta il capitalismo assediato da una folla di manifestanti

Pechino, 9/12/2011
, December 9, 2011

Acque agitate. Nonostante il premier cinese Wen Jiabao, meno di un mese fa, abbia espressamente dichiarato che la RPC non tollera alcun intervento di potenze “esterne” per la soluzione della disputa nel Mar cinese meridionale in corso tra la Cina e altri quattro Paesi dell’Asean (Filippine in primis, seguite da Malaysia, Brunei e Vietnam), la cooperazione ampiamente annunciata tra gli Stati coinvolti non sembra essersi rafforzata.

Il Cairo, 1/12/2011
, December 1, 2011

La piazza e le urne. “Penso che la vigilia di questo appuntamento con la storia debba essere accompagnata da una colonna sonora adeguata”, scriveva su Twitter Mohammed Salem la notte prima dell’inizio delle elezioni. Salem, in arte Sandmonkey, è un attivista di piazza Tahrir