Rivista il mulino

Content Section

Central Section

lettere internazionali
Teheran, 11/9/2012
, September 11, 2012

Se i lavoratori si fanno contestatori. La bozza di riforma del Codice del lavoro non ci è ancora pervenuta, ha dichiarato a fine agosto il parlamentare iraniano Nader Qazipur. Eppure, già a fine 2011, il ministro del Lavoro Ali Reza Sheikholeslami affermava che la riforma era stata “finalizzata” e sarebbe stata a breve trasmessa al Parlamento.

Helsinki, 7/9/2012
, September 7, 2012

Il Paese dove si vive meglio. In una recente intervista, il romanziere Vassili Vassilikos, autore di Z, da cui Costa Gravas trasse il film Z. L’orgia del potere, si chiede come la Finlandia, con poco più di 5 milioni di abitanti, possa aver preteso e ottenuto dalla Grecia garanzie reali per la concessione della propria quota del prestito Ue

Damasco, 4/9/2012
, September 4, 2012

Siria in autunno. Nulla sarà più come prima. Il declino della oramai affaticata «primavera araba», dopo avere infiammato un po’ tutto il bacino del Mediterraneo meridionale e le sue estreme propaggini orientali, sta ora rivelando le diverse trame che le sollevazioni nei singoli Paesi hanno disegnato.

Il Cairo, 30/8/2012
, August 30, 2012

Un’economia dai piedi d’argilla. Sullo sfondo della difficile transizione politica egiziana e dello scontro politico-istituzionale che coinvolge il Consiglio supremo di Difesa e il neo-presidente Mohammed Mursi, la situazione economica dell’Egitto si sta aggravando e il pericolo di un default finanziario sembra essere sempre più concreto. 

Jakarta, 23/8/2012
, August 23, 2012

Oltre il ponte. Quando sbarcano all’aeroporto di Jakarta, i nostalgici della guerra fredda notano subito i voli verso la città di Bandung, dove i leader dei 29 Paesi “non allineati” si riunirono nel 1955 per dare dignità politica a un neologismo di allora, “il terzo mondo”.